Loculo comunale

Se la tumulazione avviene in un loculo concesso dal Comune, il loculo stesso rimane comunque proprietà comunale. Quello che viene concesso è esclusivamente il diritto di sepolcro della salma all'interno del loculo ad esso destinata. Tale diritto di sepolcro dura per tutto il periodo relativo alla concessione, e non può essere privato da alcun soggetto.

Caratterisiche casse

Le salme che devono essere tumulate, vanno chiuse in una doppia cassa, la prima in metallo e la seconda in legno. Sulla cassa che rimane esterna andrà sistemata una targhetta in metallo in cui indicare i dati anagrafici del defunto.

Procedura tumulazione

Quando si procede alla tumulazione della salma, i feretri vanno disposti in loculi separati. Ogni loculo necessita di uno spazio apposito grazie al quale è possibile accedere direttamente al feretro. Ogni loculo va costruito facendo riferimento ai requisiti richiesti dalle strutture edilizie, ivi compresi quelli relativi alle zone sismiche. Ogni loculo destinato alla tumulazione deve poter sorreggere un carico di minimo 250 chilogrammi per ogni metro quadro, deve avere pareti impermeabili sia a liquidi che a gas, in grado di resistere nel tempo. Al termine della tumulazione si procede alla chiusura del loculo con una parete di mattoni pieni, coperta poi da una lastra in cemento armato o pietra naturale, che possa garantire stabilità, resistenza ed ermeticità.