Search HP

 

Prima della chiusura delle casse funebri, il defunto viene deposto al suo interno, lasciandone il coperchio aperto ed esposto nella camera ardente; in modo tale che gli amici e i parenti possano dare un ultimo saluto al caro estinto.

Successivamente le casse funebri vengono sigillate e condotte al cimitero per la sepoltura. Le casse funebri possono essere realizzate in vari formati e in differenti materiali; è possibile inoltre scegliere bare più semplici oppure più elaborate. È possibile optare per casse funebri decorate e intarsiate, scegliendo simboli religiosi, quali crocefissi, immagini di Cristo della Madonna, angioletti ecc., da applicare sulle stesse. I simboli religiosi possono essere in legno, ottone, bronzo o altro metallo.

Sono previste inoltre anche le imbottiture per casse funebri; esse sono veri e propri lenzuoli all'interno dei quali posizionare la salma. Esistono imbottiture: in seta; a sacco di tessuto elasticizzato; in raso jacquart liscio o arricciato, cucita su pezzo intero di cartone sagomato; in raso trapuntato, cucita sempre su cartone ecc.. Le casse funebri possono essere munite anche di veli trasparenti copri salma, solitamente di colore bianco, e di maniglie realizzate sia in legno che in metallo.

Altri accessori extra per le casse funebri sono i fazzoletti in cotone usati per coprire i simboli religiosi sulla bara al momento della sepoltura; essi vengono utilizzati in modo simbolico al fine di proteggere l'immagine sacra. Il feretro necessita, infine, per legge di una targhetta metallica che riporti il nome, il cognome e la data di morte del defunto.

Altri Articoli

Manifesto funebre: in cosa consiste?

La morte di una persona cara è un evento molto triste e difficile da affrontare, soprattutto per la famiglia, il coniuge e gli amici più intimi del defunto.

Medico necroscopo: quali sono le sue funzioni?

La medicina necroscopica si fonda su due norme fondamentali, ovvero il DPR 285-90 che è il regolamento di polizia mortuaria, ed il R.D. 9-7-1939 nell'ordinamento civile, ed il DPR 3-11-2000 n. 396.

Costi cremazione dei resti dopo l'estumulazione

pratiche di estumulazione e successiva cremazione allo scadere della concessione del loculo cimiteriale

Allo scadere del periodo della concessione del loculo, è necessario provvedere all'estumulazione della salma. L'estumulazione consiste nell'apertura di cripte, loculi, cappelle ecc che contengono i feretri dei defunti. I resti ossei del defunto possono essere  raccolti all'interno di apposite cassette, che sono a loro volta messe all'interno dell'ossario del cimitero, oppure possono essere cremati e tumulati di nuovo all'interno di un loculo.

Costi esumazione ordinaria: quali sono?

L'esumazione è il procedimento opposto all'inumazione; si verifica infatti dopo di essa. L'esumazione, che viene effettuata mediante rimozione della salma dal luogo di sepoltura nel quale si era verificata l'inumazione, può inoltre essere di due tipi: ordinaria e straordinaria. Per effettuare qualunque tipo di esumazione è indispensabile contattare l'Ispettorato Cimiteriale di competenza e prendere appuntamento.

Cimiteri animali: dove seppellire i nostri amici a quattro zampe

Il triste evento legato alla morte di un caro può essere legato non solo alla perdita di esseri umani, ma anche degli animali. Per coloro hanno condiviso tanti momenti felici assieme al proprio animale, dandogli da mangiare, giocando assieme a lui e portandolo a passeggio nel parco o in giro per la città, il loro decesso può risultare difficile tanto quanto quello di una persona.

Sede: via dei Sabelli 151, 00185 Roma

Telefono: 06 64501016

Cellulare: 338 63 200 91

Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Copyright 2010 - Powered by ElaMedia Group