Qualora si dovesse malauguratamente verificarsi il decesso dell'utente intestatario della fornitura , per la prosecuzione del servizio sì dovrà effettuare un cambio di intestazione, o in alternativa, revocare il servizio di illuminazione votiva. L'erogazione di corrente utile all'accensione dell'illuminazione votiva può essere inoltre trasferita da un luogo ad un altro, dopo la traslazione della salma del defunto.

 

L'attivazione del contratto di illuminazione votiva, nonché il suo riallaccio o la modifica dell'intestazione andranno dunque effettuati solo su richiesta dell'interessato, mentre la cessazione dello stesso andrà fatta entro l'anno in corso, per l'anno successivo. Solitamente i servizi legati ai cambi di intestazione e di indirizzo sono gratuiti.

 

L'illuminazione votiva nei cimiteri del Comune di Roma è gestita da ACEA; per ricevere informazioni in merito, è necessario chiamare il numero 800130330. AMA regola invece l'illuminazione votiva del Cimitero Laurentino, ed è possibile contattarla al numero 0671320014. Per ricevere ulteriori notizie inerenti all'illuminazione votiva a Roma, chiamate infine il call center dell' URP dei Cimiteri Capitolini.