Search HP

I mezzi di cui si servono le imprese funebri per il trasporto della salma sono i cosiddetti carri funebri. Il carro funebre è un veicolo che deve possedere i normali requisiti di conformità al codice stradale, e devono essere riconosciuti adatti allo svolgimento dell'attività dall'ispettorato della motorizzazione civile.

Il carro funebre deve rispondere a determinate caratteristiche fisiche per essere considerato tale, infatti ogni agenzia funebre per poter offrire il servizio di trasporto della salma deve assicurarsi che le proprie auto siano a norma.

Andiamo quindi a vedere quali sono le caratteristiche fondamentali ed i requisiti che deve possedere un’auto funebre.

Caratteristiche e requisiti

Il carro funebre, destinato al trasporto di cadaveri, come già accennato, deve seguire delle norme ben precise, ci sono infatti degli elementi obbligatori che lo rendono a prova di legge:

  • deve essere rivestito all'interno con lamiera metallica o comunque qualsiasi altro materiale facilmente lavabile e disinfettabile, oltre che impermeabile.
  • Il feretro interno deve consentire lo scivolamento della bara per facilitare il momento di estrazione della stessa

In ogni caso, l'idoneità di servizio al carro funebre viene fornita anche dall'ASL di competenza, che compila un apposito registro in cui risultino tutti i vari report annuali.

Tale registro deve essere tento obbligatoriamente all’interno del carro funebre in questione, in caso di controlli da parte degli organi di vigilanza.

Ogni veicolo destinato all'uso come carro funebre deve essere dotato di particolari dispositivi in grado di consentire la riduzione della velocità; inoltre il carro funebre deve evitare rumori moleste ed esalazioni nocive.

Pulizia e manutenzione

Un compito molto importante per chi detiene un’auto funebre è quello di tenerla sempre pulita, tramite precise tecniche di sterilizzazione e disinfezione. Non basterà infatti lavarlo con un auto normale, bisogna assicurarsi che non rimangano all’interno del carro dei residui organici, che potrebbero portare cattivo odore e non solo.

I carri funebri devono essere disinfettati e puliti almeno una volta al mese, e comunque in caso di perdite di sostanze organiche della salma o di trasporto di persone morte per malattie infettive.

Le operazioni di manutenzione del carro funebre vanno effettuate in apposite rimesse dotate di tutti i sistemi necessari per la pulizia e la disinfezione delle vetture.

 

Altri Articoli

Morte apparente: scoprite cosa avviene

monumento funebre esemplificativo per rappresentare una morte apparente

La morte apparente, nota anche come Sindrome di Lazzaro o cataplessia, è una condizione fisica simile alla morte, nella quale la persona coinvolta perde la coscienza e la sensibilità, il battito cardiaco è assente e i riflessi dei movimenti respiratori non sono presenti. Le cause che possono provocare il fenomeno di morte apparente possono essere sincopi, congelamento, folgorazioni e aritmie cardiache. La morte invece è considerata la cessazione di tutte le proprietà biologiche dell'essere vivente.

Articoli funebri: la cura del defunto

i fiori sono uno dei principali articoli funebri

Sono molti gli articoli funebri che accompagnano l'intero servizio: dai candelabri alle lastre di marmo per la tomba; dal libretto delle firme al carro funebre. Naturalmente chi è colpito da lutto non se ne rende conto, ma ognuno di questi oggetti rispetta una precisa funziona e collocazione.

Procedura tumulazione

Fra le pratiche funerarie, la più conosciuta e diffusa nel nostro paese è la cosiddetta tumulazione. In pratica, la tumulazione è l'operazione per cui si va a mettere il feretro in un loculo, per poi chiuderlo attraverso l'utilizzo di mattoni. I loculi sono o messi a disposizione dal Comune in cui si andrà a seppellire il defunto, oppure possono essere privati: la loro costruzione ed il loro utilizzo sono regolati da leggi particolari.

Raccolta ceneri: costi e modalità del servizio

Con la raccolta ceneri si intende tutta la procedura burocratica per ridurre il corpo di una salma deceduta da tempo (raccolta da loculo, dopo i 30 anni, raccolta da sotto terra, dopo i 10 anni) da cassa a cassettina per ossario.

Dispersione ceneri in mare: è possibile?

La cremazione è quel processo che trasforma il corpo del defunto in frammenti ossei e cenere, che sono poi deposti all'interno di un'urna cineraria. L'urna cineraria può essere conservata all'interno di una abitazione, può essere tumulata oppure le ceneri possono essere disperse nei luoghi che prevede il Comune.

Sede: via dei Sabelli 151, 00185 Roma

Telefono: 06 64501016

Cellulare: 338 63 200 91

Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Copyright 2010 - Powered by ElaMedia Group