Dopo un po' di tempo dalla morte di un caro, potrebbe verificarsi la necessità di estrarre il feretro del defunto dal loculo nel quale era stato precedentemente inserito. Tale procedimento si chiama estumulazione e rappresenta l'operazione inversa alla tumulazione. L'estumulazione si verifica infatti proprio dopo un precedente processo di tumulazione.

È possibile effettuare l'estumulazione sia in cimiteri e luoghi appartenenti alla stessa città, oppure è anche possibile trasferire il feretro in fuori la città di residenza.

L'estumulazione necessita però di un'autorizzazione specifica e deve avere una motivazione importante per renderla necessaria; le eventuali richieste di trasferimento in altri loculi o concessioni vengono infatti attentamente vagliate e valutate accuratamente.

L'estumulazione viene controllata dal Servizio Sanitario della Asl, che, qualora riscontrasse una cattiva tenuta del feretro stesso, richiederà eventualmente anche il rivestimento dello stesso. La verifica del feretro avviene solo dopo che la salma è stata estumulata.

Una volta che si verifica il processo di estumulazione, con successiva tumulazione, non sarà più possibile effettuarne un'altra in un secondo momento. La richiesta per l'estumulazione va inoltrata direttamente all'Ufficio di Polizia Mortuaria competente.Estumulazione

Esistono due tipi di estumulazioni: ordinarie, che si eseguono allo scadere del periodo di concessione e vengono gestite dal Sindaco; straordinarie, quando sono effettuate prima dei termini previsti per le ordinarie.

Tasse per l'estumulazione

pratiche di estumulazione e successiva cremazione allo scadere della concessione del loculo cimiteriale

L'estumulazione può essere ordinaria; di essa se ne occupa il Sindaco e si effettua allo scadere del periodo di concessione. Esiste anche l'estumulazione straordinaria, che avviene prima dei termini previsti per le ordinarie. Oltre alla richiesta, mediante autorizzazione specifica, per poter effettuare l'estumulazione, è necessario pagare delle tasse, soprattutto quando l'estumulazione stessa si verifica fuori dal comune di residenza del defunto. L'estumulazione della salma intera per la traslazione fuori dal comune di Roma, prevede il pagamento delle seguenti tasse:

a) Tassa estumulazione, corrispondente a 381,43 euro;

b) marca da bollo di 14,62 euro;

c) Pratica cimiteriale, del costo di 60 euro;

d) Levatura lapide – 70 euro;

e) Rivestimento di zinco – 230 euro;

f) Decreto salma, corrispondente a 315 euro;

g) Eventuale riposizionamento della lapide, del costo di 70 euro.

Tariffe aggiornate a maggio 2011

Allo scadere del periodo della concessione del loculo, è necessario provvedere all'estumulazione della salma. L'estumulazione consiste nell'apertura di cripte, loculi, cappelle ecc che contengono i feretri dei defunti. I resti ossei del defunto possono essere  raccolti all'interno di apposite cassette, che sono a loro volta messe all'interno dell'ossario del cimitero, oppure possono essere cremati e tumulati di nuovo all'interno di un loculo.

Come funzione l'estumulazione 

Nello specifico per il Comune di Roma il periodo di concessione dei loculi è di 30 anni. Entro i sei mesi precedenti a questa data i parenti del defunto, o le persone aventi diritto, hanno la possibilità di decidere come procedere. Si può richiedere il rinnovo della locazione, pagando la tariffa aggiornata, per ulteriori trent'anni, richiedere l'estumulazione per spostare i resti mortali in un ossario, optare per la cremazione (con raccolta delle ceneri in un'urna apposita che può essere posta in un nuovo loculo privato, oppure affidata agli stessi per la conservazione o dispersione) ed infine provvedere alla pratica dell'inumazione nei casi in cui la salma non si sia decomposta totalmente. 

Ci sono poi i casi in cui allo scadere della concessione i parenti non comunicano alcuna volontà in merito, per questo la normativa vigente prevede che sulla lapide venga apposto un ulteriore avviso, prima di procedere con l'estumulazione d'ufficio e la conservazione dei resti nell'ossario comune. 

Per ciò che riguarda l'estumulazione straordinaria con successiva inumazione presso altro cimitero o loculo, è possibile richiederla in qualsiasi momento, fatta eccezione per i casi in cui siano passati meno di 2 anni dalla sepoltura. In quest'ultimo caso è necessario presentare una dichiarazione che attesti che la morte non è avvenuta per malattia infettiva, firmata dall'autorità sanitaria di competenza. 

 Le varie tipologie di estumalazione

Le estumulazioni possono essere di due generi: estumulazioni ordinarie e straordinarie.

Estumulazione ordinaria

Le estumalazione ordinarie riguardano i casi in cui le salme sono state tumulate in loculi per un periodo di tempo limitato.

Una volta scaduta la concessione temporanea per quello che riguarda il loculo, i servizi cimiteriali si occupano per prima cosa di avvertire, almeno con 20- 30 giorni di preavviso, i familiari del defunto  riguardo all’esecuzione dell’estumulazione.

Nel caso in cui i resti della salma siano mineralizzati questi possono essere collocati all’interno di  ossari o di loculi perpetui, mentre per le salme non ancora mineralizzate possono essere cremate o trasferite in un altro cimitero.

Estumulazioni straordinarie

Le estumulazioni straordinarie sono quelle che vengono invece effettuate prima dello scadere dei termini di concessione del loculo stipulato con il Comune, in questo caso le eventuali traslazioni avvengono  per un trasporto in un altro Comune o per effettuare la cremazione della salma.

Nel caso della estumulazione straordinaria i parenti del defunto  devono farne richiesta scritta ai servizi cimiteriali e al Comune dove è sepolta la salma

Tariffe dei Cimiteri capitolini per le pratiche di estumulazione 


Di seguito riportiamo le tariffe relative ai servizi cimiteriali in seguito alla scadenza trentennale di un loculo.

Estumulazione e raccolta in ossario

  • Tassa di estumulazione € 230
  • Assistenza del personale cimiteriale € 160
  • Rimozione lapide € 80
  • Tassa relativa alla raccolta dei resti mortali € 127
  • Diritti agenzia € 150
  • Urna ossario € 27

Estumulazione e cremazione 

  • Tassa di estumulazione € 230
  • Costo della cremazione dei resti € 686
  • Diritti agenzia € 290
  • Rimozione lapide € 80 
  • Urna cineraria € 27
  • Assistenza del personale cimiteriale € 160

Sul sito dei cimiteri capitolini è possibile trovare tutti i moduli da scaricare e compilare per la richiesta di tali servizi. 

 

 

L’interessato autorizza al trattamento dei propri dati personali (Informativa Privacy ex art. 13 Reg. (UE) 2016/679; clicca qui per sapere come gestiamo Privacy e Cookie) per le seguenti finalità: