Search HP

Urna cineraria decorataL'urna cineraria, o urna funeraria, è essenzialmente un vaso destinato a raccogliere le ceneri del defunto, e può essere di materiali di diverso tipo: pietra, marmo, bronzo, alabastro, ceramica, vetro. In genere l'urna funeraria è di forma circolare, ed è costituita da una base concava che raccoglie i resti del defunto, e da un coperchio, sigillati fra loro tramite saldatura.


E' necessario chiudere saldando l'urna, onde evitare che le ceneri vengano disperse senza autorizzazione: infatti, non è prevista dalla legge italiana la possibilità di disperdere le ceneri del defunto senza prima aver ricevuto il nulla osta dalle autorità preposte. Sulla parte frontale dell'urna cineraria possono essere inseriti i dati della persona defunta: nome e cognome, data di nascita e di morte.

Scegliere l'urna

Quasi tutte le agenzie funebri che si occupano anche di cremazione, offrono ai clienti vasti assortimenti di urne cinerarie, realizzate anche tenendo conto dei gusti dei clienti e dei parenti. Spesso infatti, sono decorate con rilievi a mano e personalizzate. Chi sceglie un'urna funeraria in legno, può ad esempio richiedere un particolare tipo di legno pregiato e un determinato intarsio decorativo.

Alcune agenzie preparano urne molto particolari: ad esempio vengono realizzate per chi ha fatto parte delle forze armate, adoperando i colori dell'arma di appartenenza e decorando coi simboli delle varie forze armate di appartenenza. Particolarissime, per i tifosi più accaniti, realizzate a forma di pallone di calcio e decorate con i colori della propria squadra del cuore.

Urna cineraria fuori dal cimitero: quando è possibile collocarla?

L'urna cineraria, deve altresì essere composta da materiale resistente ed infrangibile, come previsto dalla legge (lett. d del paragrafo 14.1 della circ. min. Sanità n. 24 del 24/6/1993). Per l'inumazione dell'urna, il materiale dovrà essere conforme alla legge Art. 75 comma 1 DPR 285/90 e non è possibile in tutte le regioni d'Italia.

Le urne cinerarie possono essere collocate all'interno del cimitero, ma anche fuori dallo stesso e in altro luogo. Lo Stato consente, in via ordinaria, la collocazione al di fuori del cimitero, nei casi di:

  • Tumulazione in cappella gentilizia (esterna al cimitero)
  • Affido ceneri familiare: la conservazione dell’urna da parte dei familiari in luogo diverso dal cimitero, o
  • Affido ceneri personale
  • Sepoltura privilegiata: sepoltura all'interno di edifici pubblici, luoghi di culto, o sedi di associazioni di personaggi importanti e secondo le disposizioni di legge dell'art. 105 del DPR 285/90.

Urna cineraria in cimitero: quali sono le modalità di collocazione?

Se l'urna cineraria viene inserita in cimitero, sono possibili diverse soluzioni. È infatti possibile la tumulazione all'interno di un pozzetto all'interno di una struttura sepolcrale adibita a fossa d'inumazione, solo se prevista dal regolamento di polizia mortuaria comunale.

Un'altra modalità di collocazione in cimitero è quella della tumulazione in nicchie, loculi, tempietti, ossarini o edicole. Infine, l'urna essere interrata in fossa intera, anche se le norme vigenti in materia cimiteriale obbligano la tumulazione. L'inumazione delle ceneri è infatti legale solo se inserita all'interno di un'urna biodegradabile e se ci sia una legge apposita comunale o provinciale che la consenta.

Sarà infine il Comune a stabilire le tariffe di conservazione dell'urna all'interno del cimitero, sia per i privati che per le associazioni, che saranno variabili a seconda della localizzazione, della tipologia di sepoltura e dell'altezza della fila nella quale l'urna verrà collocata.

 

Altri Articoli

Costi esumazione ordinaria: quali sono?

L'esumazione è il procedimento opposto all'inumazione; si verifica infatti dopo di essa. L'esumazione, che viene effettuata mediante rimozione della salma dal luogo di sepoltura nel quale si era verificata l'inumazione, può inoltre essere di due tipi: ordinaria e straordinaria. Per effettuare qualunque tipo di esumazione è indispensabile contattare l'Ispettorato Cimiteriale di competenza e prendere appuntamento.

Manifesto funebre: in cosa consiste?

La morte di una persona cara è un evento molto triste e difficile da affrontare, soprattutto per la famiglia, il coniuge e gli amici più intimi del defunto.

Dispersione ceneri: cosa dice la legge?

dispersione delle ceneri racchiuse in un'urna cineraria

Secondo quanto previsto dalla Legislazione Italiana nella Legge n. 130 del 30 Marzo 2001 "Disposizioni in materia di cremazione e dispersione delle ceneri" pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 91 del 19 aprile 2001, la dispersione delle ceneri dopo la cremazioni non risulta vietata se eseguita a norma.

Illuminazione votiva: sai come funziona il servizio cimiteriale?

L'illuminazione votiva indica il servizio di illuminazione nei cimiteri, nello specifico identifica la lampada che viene inserita sulle sepolture o all'interno delle cappelle private per illuminare il luogo di riposo del caro estinto. L'illuminazione votiva sulle sepolture viene solitamente attivata o disattivata su richiesta dei familiari rimasti in vita e proprietari della struttura nella quale è stata inserita la salma del defunto.

Vestizione salma

Vestizione, tanatoprassi e tanatoestetica per rendere presentabile la salma

Quando si verifica un evento triste come quello della morte di una persona cara, amici e parenti sentono la forte urgenza emotiva di poter guardare per l'ultima volta il defunto e salutarlo degnamente. Per renderne più gradevole l'immagine, la maggior parte delle agenzie funebri si occupa, per conto dei parenti, della sua vestizione della salma e delle pratiche di tanatoprassi e tanatoestetica.

Sede: via dei Sabelli 151, 00185 Roma

Telefono: 06 64501016

Cellulare: 338 63 200 91

Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Copyright 2010 - Powered by ElaMedia Group