Search HP

immagine rappresentativa di un'auto adibita al trasporto funebre

In questi momenti molte persone decidono di affidarsi a un’agenzia di pompe funebri, che si occuperà di tutta l’organizzazione del funerale, dalla vestizione del defunto al compiersi del rito funebre. Il personale che lavora all’interno delle imprese funebri è cordiale, educato e sensibile, sempre attento a non turbare l’emotività di chi sta vivendo il lutto e spesso, per molti, rappresenta anche un sostegno morale che aiuta a vivere il triste momento.

Purtroppo, può capitare, che una persona a noi vicina, venga a mancare mentre è in viaggio, quindi fuori dal suo paese di origine. Oltre ad essere un fatto davvero spiacevole dal punto di vista personale, anche dal punto di vista burocratico crea un bel disagio. La prima cosa che ci viene in mente, infatti, è di riportare la salma nel paese di origine per una degna sepoltura. In questo caso, in genere ci si rivolge ad un'agenzia di onoranze funebri che, per lo specifico si occupa di trasporti funebri internazionali e che, quindi, si occuperà di riportare il defunto a noi caro nel nostro paese.

L’agenzia si occuperà di trasportare la salma nelle più totale sicurezza, rispettando tutti i parametri igienico sanitari previsti dalla legge. Il trasporto del corpo del defunto avverrà, quindi, all’interno di un vano frigorifero. Le leggi riguardanti le norme sanitarie, in questi casi sono severe e intransigenti.

Quali sono gli organi che monitorano i trasporti funebri internazionali

Date le severe leggi, è inutile quanto gli organi di polizia mortuaria siano sempre particolarmente attenti al monitoraggio di questi eventi. I mezzi che trasportano defunti da una nazione all’altra sono sottoposti a dei controlli molto severi, in quanto, se non seguissero alla perfezione le norme in vigore, rischierebbero, in primo luogo la decomposizione del defunto, se si tratta di salma, e la conseguente diffusione di malattie.

Le agenzie di pompe funebri che si occupano di trasporti funebri, inoltre, collaborano con i più importanti organi internazionali, come enti o ambasciate e associazioni. Se non fosse per questa collaborazione sarebbe del tutto impossibile poter trasportare una salma da un paese all’altro. ed è proprio grazie a questa collaborazione che è possibile poter far tornare una salma al paese d’origine.

Le leggi che regolano il trasporto

“Lo statuto di Berlino” è il trattato che muove tutti i trasporti internazionali di salme, solamente che non tutte le nazioni aderiscono. Quindi c’è da fare una distinzione: nel caso in cui il corpo provenga da una nazione che aderisce allo statuto è richiesto:

  • Estratto di morte equipollente
  • Certificato d’autorità del paese in cui è venuta a mancare il defunto
  • Certificato medico che indichi la causa di morte
  • Autorizzazione alla sepoltura rilasciata da attività competenti

Nel caso contrario invece, ovvero che il paese non aderisca allo statuto di Berlino sono richiesti i segienti documenti, per il trasporto della salma:

  • Un’estratto dell’atto di morte
  • Il certificato di morta
  • Un certificato che indichi la causa della morte

Altri Articoli

Pompe funebri: ruoli e servizi offerti

La scomparsa di un parente o di un amico, provoca tanto dispiacere tra coloro che rimangono in vita; è dunque necessario qualcuno che sia in grado di consigliare e assistere amici e familiari nella preparazione del funerale.

Trasferimento salma: come avviene?

Quando si verifica la morte di una persona cara, dopo la cerimonia funebre o dopo il decesso stesso, è necessario il trasferimento della salma dal luogo in cui è stato ritrovato il corpo, dalla camera ardente o dalla chiesa, verso altre destinazioni.

Funerale a rate a Roma: quali sono i vantaggi?

La crisi economica di questi ultimi anni ha creato numerose difficoltà e i risparmi a lungo termine che le famiglie avevano messo da parte sono stati intaccati per riuscire ad arrivare almeno a fine mese. Ancora più grave è la situazione di chi all’improvviso si è trovato ad affrontare la scomparsa di un familiare, dove al dolore per l’accaduto si aggiunge spesso la preoccupazione di non riuscire a sostenere le spese necessarie per l’organizzazione anche di un funerale semplice e senza pretese.

Frasi santino: quale scegliere?

Il santino, chiamato anche più comunemente ricordino del defunto, è una foto della persona scomparsa, di ridotte dimensioni, che è plastificata e che nella parte posteriore ha generalmente scritta una frase o un pensiero che serve a ricordare o a descrivere il defunto. Il santino è per alcune persone molto importante, perché sapere di poter guardare in qualsiasi momento la foto che ritrae chi purtroppo ora non c’è più, fa sentire meno la mancanza di quella persona.

Cimitero Verano di Roma: scopri il servizio di accompagnamento

servizio di accompagnamento al cimitero VeranoL’agenzia di onoranze funebri Funerali Roma, sede di Cattolica San Lorenzo sas, propone il servizio di accompagnamento presso il Cimitero Verano di Roma, con lo scopo di far raggiungere la tomba dei propri cari anche a persone con difficoltà motorie, persone diversamente abili, anziani e in generale a tutti coloro che non hanno possibilità di raggiungere autonomamente il Cimitero.

Sede: via dei Sabelli 151, 00185 Roma

Telefono: 06 64501016

Cellulare: 338 63 200 91

Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Copyright 2010 - Powered by ElaMedia Group