La camera ardente viene solitamente allestita dopo la cerimonia funebre, prima della sepoltura, a casa del defunto o del parente più stretto rimasto in vita. La camera ardente è infatti il luogo, creato appositamente per tale e triste occasione, nel quale si espone la salma del defunto, prima di procedere alla definitiva sepoltura. La camera ardente si prepara dunque all'interno di una casa privata, per dare un ultimo saluto al corpo del defunto, che poi verrà seppellito.

Il nome “camera ardente” è legato alla consuetudine di posizionare all'interno del luogo dove viene esposta la salma anche lumi accesi; grazie alle nuove leggi, è oggi possibile il trasporto in cassa aperta di persone morte non nel luogo di residenza, purché ci si trovi all'interno della regione di appartenenza. Venne dato il medesimo nome anche a un tribunale francese speciale, anch'esso illuminato giorno e notte da torce.

L'allestimento della camera ardente potrebbe rivelarsi come una delle fasi della preparazione funeraria più tristi da affrontare, quando si verifica la perdita di una persona cara; sono infatti molti coloro che, per esporre la salma e allestire la camera ardente, si affidano alle agenzie di onoranze funebri. Le imprese di pompe funebri sono infatti preparate ad allestire una camera ardente, occupandosi di tutto: dal trattamento, al trasporto e alla sistemazione della salma.