Search HP

 

 

Il trasferimento della salma può verificarsi in obitorio, in sale anatomiche o depositi di osservazione, per controllare il corpo del defunto e constatare le cause del decesso. Il trasferimento della salma poi sarà indirizzato al cimitero per la sepoltura e in luoghi appositi per una eventuale cremazione. Il trasferimento della salma è inoltre regolato, a livello comunale, da alcune norme legislative; tutte si rifanno comunque al Capo IV del regolamento di polizia mortuaria deliberato dal DPR n. 285 del 10 settembre 1990.

 

Il linea generale è possibile il trasferimento della salma in un altro comune della stessa regione di residenza del defunto, anche subito dopo il decesso e senza il rilascio dell'accertamento di morte; in tali casi è necessario comunque compilare un modulo regionale sottoscritto dal medico della struttura sanitaria nel quale è avvenuto il decesso; dall'impresa che si occuperà del funerale; dal responsabile della struttura dove avrà luogo il periodo di osservazione.

 

Il trasferimento della salma dopo il rilascio dell'accertamento di morte in un altro comune di regione diversa da quella di residenza del defunto, richiede invece la presentazione di una domanda e il rilascio di un'autorizzazione da parte del comune di residenza stesso. Il trasferimento della salma del defunto all'estero è infine possibile solo ed esclusivamente dopo aver ottenuto il rilascio dell'accertamento di morte; serve inoltre la presentazione di una domanda e il rilascio di un passaporto mortuario o di un'autorizzazione al trasporto del defunto.

Altri Articoli

Epigrafi: cosa sono?

Quando si verifica un evento luttuoso all'interno di una famiglia, oltre alla preparazione di tutto il rito funebre, con annessa vestizione, reperibilità cimiteriale e della lapide, è necessario preparare un'epigrafe che esprima anche il senso di cordoglio nei confronti della persona che è venuta a mancare.

Organizzare funerale ebraico

Nel pensiero ebraico la morte non viene caricata di pensieri negativi: sia che sopraggiunga in tenera che tarda età, fa semplicemente parte della vita e del disegno di Dio e dev'essere, quindi, accettata. Esiste tuttavia un lungo e complesso rituale per la celebrazione del lutto che dura, nella sua interezza, un intero anno. Organizzare un funerale ebraico richiede quindi particolari attenzione.

Omelie Funebri: quale recitare durante il rito?

Quando si verifica l'evento triste e luttuoso come quello della morte di una persona cara, amici e parenti si affidano ad una parrocchia per la celebrazione del rito funebre. Durante tale celebrazione e spesso anche al cimitero durante il seppellimento della salma, il celebrante, sacerdote o diacono recita un'omelia.

Tasse estumulazione salma: fuori comune

L'estumulazione è l'estrazione del feretro dalla nicchia dove lo stesso era stato in precedenza tumulato; è insomma l'opposto della tumulazione. Con l'estumulazione vengono dunque dunque riaperti i loculi e le cappelle contenenti le ossa del defunto, per posizionarle in apposite cassette ossarie.

Urna cineraria in cimitero: quali modalità di collocazione?

Quando, dopo la morte del proprio caro, si opta per la cremazione, è necessario collocare le ceneri del defunto, all'interno di un'urna cineraria. Essa infatti ha proprio la funzione di conservare i resti della salma; viene inoltre sigillata e ad essa vengono anche riportarti i dati anagrafici del defunto stesso.

Sede: via dei Sabelli 151, 00185 Roma

Telefono: 06 64501016

Cellulare: 338 63 200 91

Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Copyright 2010 - Powered by ElaMedia Group