Search HP

Dopo alcuni anni di inutilizzo, oggi i manifesti di lutto sono di nuovo piuttosto comuni. Tuttavia, scrivere il giusto testo può costituire un'impresa difficile. Ecco qualche consiglio su quali informazioni inserire e sulle frasi da lutto più adeguate.

Cosa scrivere in un manifesto funebre

La prima regola dovrebbe essere la semplicità. Nel corso degli anni, sono diventate comuni numerose forme e strutture convenzionali che, tuttavia, risultano troppo auliche e troppo formali per la situazione. Oltre alla semplicità, un buon testo dovrebbe essere intimo e personalizzato.

Per quello che riguarda le informazioni essenziali, queste si riducono al nome e al cognome del defunto e alla data di morte. È importante sottolineare come, per esprimere un sentimento di vicinanza, è opportuno collocare prima il nome e solo dopo il cognome: l'utilizzo della forma al contrario viene troppo facilmente collegato ai documenti pubblici, quindi ad un contesto informale.

È possibile anche inserire tutte le informazioni relative alla messa che verrà celebrata in nome del caro estinto. Quindi: giorno, ora, chiesa che ospiterà la funzione. Oltre a questo testo, è possibile collocare nei manifesti di lutto un'immagine del defunto – in bianco e nero oppure a colori – o anche una o più frasi dedica.

Le frasi da lutto

A riguardo di queste, valgono le stesse indicazioni di cui sopra: semplicità e originalità sono gli unici due parametri che dovrebbero contare.
Tuttavia è possibile far riferimento a formule standard che mantengono, comunque, una loro eleganza:

La famiglia comunica la scomparsa di Nome e Cognome giorno xx del mese xx.
I funerali avranno luogo nella Chiesa xx in data xx.

La moglie e l'unico figlio, unitamente ai parenti tutti, annunciano la dipartita del loro carissimo Nome Cognome di anni xx avvenuta giorno xx del mese xx anno xx.
I funerali avranno luogo in data xx nella Chiesa xx.
Non fiori, ma offerte.

È mancata all'affetto dei suoi cari Nome Cognome di anni xx. Ne danno il triste annuncio il marito Nome e i figli Nome e Nome. I funerali avranno luogo nella chiesa xx in data xx, partendo dall'abitazione in via xx.

Questi manifesti di lutto possono essere in formato A2, 42 cm per 60 cm, oppure in formato A3, 30 cm per 42 cm. Possono essere in bianco e nero o a colori e presentare decorazioni con motivi religiosi oppure solo testo.

Altri Articoli

Raccolta resti mortali alla scadenza loculo: cosa fare?

Raccolta resti mortali alla scadenza trentennale

Servizi funebri: quali sono?

Quando muore una persone cara si sente un gran vuoto nel cuore ed è veramente importante avere una spalla su cui piangere, ma anche qualcuno su cui contare che ci aiuti ad organizzare il rito funebre.

Pompe funebri: ruoli e servizi offerti

La scomparsa di un parente o di un amico, provoca tanto dispiacere tra coloro che rimangono in vita; è dunque necessario qualcuno che sia in grado di consigliare e assistere amici e familiari nella preparazione del funerale.

Tasse inumazione: scoprite come pagarle

Con il termine inumazione si identifica la destinazione della salma più comune in Italia. Con l'inumazione il defunto viene sepolto in una cassa funebre di legno, posta a circa 2 metri sotto terra. L'inumazione si effettua in aree predisposte (come i cimiteri) e non può essere, secondo la legge, effettuata in zone non consentite.

Tombe: tutte le informazioni utili

Quando si verifica il triste evento legato alla morte di una persona cara, è necessario decidere, tra le varie tipologie di tombe, quella in cui riposerà la salma del defunto.

Sede: via dei Sabelli 151, 00185 Roma

Telefono: 06 64501016

Cellulare: 338 63 200 91

Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Copyright 2010 - Powered by ElaMedia Group