Search HP

Canti in un funerale hanno la duplice funzione di accompagnare i familiari nel rituale e di scandire i tempi della celebrazione.

Funerali religiosi: quali canti scegliere

In occasione dei riti cattolici, i vescovi hanno stilato una lista di canti per il funerale più adatti.

Fra questi rientrano:

Per l'ingresso:

  • Il Signore è il mio pastore
  • Il Disegno
  • Celeste Gerusalemme
  • Quando busserò

Per l'incensazione della salma:

  • Il Signore ha messo un seme
  • Su Ali d'Aquila

Per l'offertorio:

  • Tu sei la mia Vita
  • Se m'accogli

Per la comunione:

  • Il tuo popolo in cammino
  • Mi hai tenuto per mano
  • Quando busserò

Per il congedo:

  • Ave Maria
  • Madre io vorrei
  • Salve Regina

Sono poi state diramate alcune raccomandazioni, secondo le quali ogni chiesa può ovviamente scegliere i canti che vuole – lasciando spazio anche all'iniziativa personale delle singole famiglie – ma rispettando il decoro del momento. Soprattutto non si deve mai dimenticare che la sacralità del canto dev'essere rivolta a Dio e non al morto, per il quale la musica è solo un accompagnamento nell'ultimo viaggio.

Funerali laici

La scelta dei canti per un funerale laico, invece, è assolutamente libera. Questo tipo di riti non ha una codifica precisa: sebbene molti associazioni laiche propongano una certa ritualità ed organizzazione, il grado di iniziativa personale è molto alto. In questo tipo di rituale si fa molta attenzione ai gusti personali del defunto, oltre che al decoro che – certo – dev'essere rispettato in occasione di un funerale. Tuttavia è spesso consigliato di fare un uso moderato degli stereo e dei cd: il valore di una musica dal vivo si confà perfettamente alla situazione. La musica classica è sempre una buona opzione: molti pezzi, anche se non sono stati scritti per momenti del genere, offrono note molto adatte ai funerali. Non è detto che le canzoni debbano essere esclusivamente strumentali: anche un buon coro può essere perfettamente accettato.

Altri Articoli

Constatare il decesso: scoprite a chi spetta

La morte di un corpo ha inizio quando le funzioni cardiocircolatorie, respiratorie e nervose cessano la loro attività. Seconda la legge 578/93 del 29 dicembre 1993 è considerato privo di vita un corpo nel quale le funzioni dell’encefalo sono cessate.

Ringraziamenti per il funerale: scoprite come farli

La perdita di una persona cara è un evento particolarmente difficile da sopportare. Il più delle volte amici e parenti si stringono attorno alla famiglia colpita dal lutto dando forza o semplicemente un aiuto a svolgere le pratiche funerarie. I ringraziamenti per il funerale possono avvenire in diverse modalità, che ora vedremo: l'importante è non dimenticare mai di esprimere la propria gratitudine a chi ha mostrato affetto.

Omelie Funebri: quale recitare durante il rito?

Quando si verifica l'evento triste e luttuoso come quello della morte di una persona cara, amici e parenti si affidano ad una parrocchia per la celebrazione del rito funebre. Durante tale celebrazione e spesso anche al cimitero durante il seppellimento della salma, il celebrante, sacerdote o diacono recita un'omelia.

Musica per il funerale: consigli nella scelta

organo per suonare musica funebre

La musica durante il funerale ha lo scopo di accompagnare con il gusto dell'arte il difficile momento della dipartita. Le possibilità sono molte: dai classici cori religiosi a qualcosa di più moderno ma sempre adatto.

Cofani funebri: tipologie e materiali

I cofani funebri sono la sistemazione definitiva della salma della persona defunta. La scelta dei cofani funebri viene effettuata dai parenti del defunto, che si indirizza quasi sempre su prodotti in legno realizzati da esperti della falegnameria.

Sede: via dei Sabelli 151, 00185 Roma

Telefono: 06 64501016

Cellulare: 338 63 200 91

Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Copyright 2010 - Powered by ElaMedia Group