Search HP

Gli 11 cimiteri capitolini presenti nel comune di Roma sono:

  • Il cimitero monumentale del Verano
  • Il cimitero FlaminioPrima Porta
  • Il cimitero Laurentino
  • Il cimitero Ostia Antica
  • Il cimitero San Vittorino
  • Il cimitero Isola Farnese
  • Il cimitero Castel di Guido
  • Il cimitero Cesano
  • Il cimitero Maccarese
  • Il cimitero S. Maria del Carmine – Parrocchietta
  • Il cimitero S. Maria di Galeria

San Vittorino uno dei cimiteri capitolini

I cimiteri di Roma sono delle strutture nelle quali possono essere sepolte anche persone che in vita praticavano un culto religioso diverso da quello cristiano, ad esempio ebrei, islamici ecc. All’interno dei cimiteri ci sono delle apposite aree destinate a ospitare persone che appartenevano a diverse comunità straniere e anche defunti che non praticavano nessun culto religioso.

Chi ha diritto ad essere sepolto nei cimiteri capitolini

I cimiteri capitolini possono ospitare diverse tipologie di persone, di seguito riportiamo le caratteristiche necessarie:

  • Coloro che avevano la residenza all’interno del Comune di Roma.
  • Le persone che sono decedute nel territorio appartenente al Comune di Roma.
  • Persone che non erano residenti e non sono decedute a Roma, ma che però hanno i genitori o il proprio coniuge seppellito all’interno di un cimitero capitolino e hanno espresso in vita il desiderio di essere ricongiunte a loro.
  • Coloro che hanno il permesso di essere accolte all’interno di tombe private, che si trovano appunto in un cimitero di Roma.
  • Le persone che sono decedute all’estero ma che però erano iscritte all’Anagrafe degli italiani residenti all’Estero.
  • Coloro che non risiedono a Roma e sono deceduti in un altro comune ma che hanno però il nucleo familiare residente nella capitale.
  • Le persone che sono decedute o erano residenti fuori il Comune di Roma, per le quali il cambio di residenza è avvenuto contemporaneamente al ricovero in una casa di cura a lunga degenza.
  • Nel caso in cui il coniuge non sia più in vita, la persona che conviveva con il defunto può richiedere l’autorizzazione alla sepoltura, solo se ha avuto una residenza comune continuativa per almeno 5 anni.

Quali sono le zone di competenza

Il cimitero di competenza, all’interno del quale un defunto deve essere seppellito, è stabilito in base alla zona di utenza dove il defunto era residente.

Municipio - Zona di Residenza

Cimitero di appartenenza

I – II – III – IV – V – VII – XV

Flaminio

VII - VIII – IX – XI

Laurentino

X

Ostia Antica

VI

San Vittorino

XII - XIII

Castel Guido

XIV

S.Maria di Galeria

Isola Farnese – La storta

Isola Farnese

Cesano

Cesano

Ponte Galeria – Casalotti – Torrimpietra

Maccarese

 

Se nel cimitero di competenza la disponibilità è terminata, i defunti sono accolti nel Cimitero Flaminio. Le persone che risiedevano nel Municipio X sono invece accolte nel Cimitero Laurentino. Il Cimitero del Verano non può più accogliere nuove sepolture, ma hanno diritto ad essere sepolte al suo interno le persone che hanno la proprietà di manufatti, ad esempio tombe di famiglia e alcune delle personalità di grande importanza.

Chi e come si può accedere nei cimiteri capitolini

All’interno dei cimiteri Romani possono accedervi persone e animali, solo se muniti di guinzaglio o di museruola. E’ possibile entrarvi a piedi, con la propria autovettura ma è assolutamente vietato l’accesso ai motocicli. Ovviamente ci sono delle limitazioni, per chi vuole entrare con un veicolo, che vanno rispettate. Nei cimiteri Flaminio e Laurentino è possibile accedere con la macchina tutti i giorni della settimana.

Negli altri cimiteri, grazie al rilascio di uno speciale permesso che viene rilasciato dietro a chi presenta una documentazione, durante la settimana, esclusi i giorni di festa, si può entrare tramite mezzo di trasporto solo queste determinate tipologie di persone:

  • Anziani con età superiore ai 75 anni
  • Soggetti diversamente abili

Dal lunedì al venerdì, tranne i giorni di festa, possono accedere le persone:

  • Anziani con età superiore ai 65 anni
  • Donne in stato interessante
  • Soggetti con problemi momentanei di deambulazione

Altri Articoli

Manifesto funebre: in cosa consiste?

La morte di una persona cara è un evento molto triste e difficile da affrontare, soprattutto per la famiglia, il coniuge e gli amici più intimi del defunto.

Costi esumazione ordinaria: quali sono?

L'esumazione è il procedimento opposto all'inumazione; si verifica infatti dopo di essa. L'esumazione, che viene effettuata mediante rimozione della salma dal luogo di sepoltura nel quale si era verificata l'inumazione, può inoltre essere di due tipi: ordinaria e straordinaria. Per effettuare qualunque tipo di esumazione è indispensabile contattare l'Ispettorato Cimiteriale di competenza e prendere appuntamento.

Cassa da morto: scoprtie le forme e la qualità

La cassa da morto è il simbolo per eccellenza del funerale. Ne esistono di numerose tipologie e prezzi: l'impresario funebre di fiducia sarà in grado di consigliare la famiglia sull'opzione migliore.

Telegramma condoglianze: scoprite come inviarlo

immagine di una persona che scrive un telegramma di condoglianze

Quando si verifica il triste evento legato alla morte di una persona cara e non si potrà assistere al suo funerale per problemi personali, logistici o di natura lavorativa, è indicato inviare un telegramma alla famiglia del defunto, con una frase di condoglianze che esprima il proprio cordoglio.

Tanatoprassi: che cosa è

La Tanatoprassi (dal greco tanatos - "morte" e prassi - "pratica") comprende il complesso di trattamenti estetici sulle salme; è molto adoperata negli Stati Uniti, molto meno invece nel nostro Paese.

Sede: via dei Sabelli 151, 00185 Roma

Telefono: 06 64501016

Cellulare: 338 63 200 91

Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Copyright 2010 - Powered by ElaMedia Group