Search HP

 

Le estumulazioni possono essere di due generi: estumulazioni ordinarie e straordinarie.
Le prime riguardano le salme che sono state tumulate in loculi concessi per un periodo di tempo limitato. Le estumulazioni straordinarie sono invece effettuate prima dello scadere dei termini previsti dal contratto di concessione dl loculo.

L'autorizzazione per effettuare questo genere di estumulazione è rilasciata dal Sindaco del Comune di appartenenza del cimitero.

Di seguito sono riportati i costo inerenti alla raccolta delle ceneri che sono state in seguito cremate (su Roma).

  • La tassa verifica ammonta a euro 178,03.
  • La marca da bollo ha un costo di euro 14,62.
  • La pratica cimiteriale comporta una spesa di euro 60,09.
  • La levatura della lapide ammonta a euro 70,00.
  • Il costo della cremazione dei resti è di euro 632,00.
  • I compensi d'uso ammontano a euro 30,00.
  • La pratica di cremazione ha un costo di euro 60,00.
  • L'estumulazione e la ritumulazione delle ceneri ha un costo di 107,42 euro.
  • La pratica cimiteriale ammonta a euro 60,00.

I costi relativi ad un eventuale posto all'interno di un loculo o di una tomba sono da concordare.

I suddetti prezzi sono aggiornati al 01/06/2011.

Altri Articoli

Urna cineraria in cimitero: quali modalità di collocazione?

Quando, dopo la morte del proprio caro, si opta per la cremazione, è necessario collocare le ceneri del defunto, all'interno di un'urna cineraria. Essa infatti ha proprio la funzione di conservare i resti della salma; viene inoltre sigillata e ad essa vengono anche riportarti i dati anagrafici del defunto stesso.

Dispersione ceneri: 130/2001 art. 4-8

Riguardo alla dispersione delle ceneri, nei casi di cremazione del defunto, esiste la legge n. 130 del 30 marzo 2001, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 91 del 19 aprile 2001. Tale legge erogata dalla Parlamento Italiano, disciplina le modalità di cremazione e di dispersione delle ceneri stesse.

Servizi funebri: quali sono?

Quando muore una persone cara si sente un gran vuoto nel cuore ed è veramente importante avere una spalla su cui piangere, ma anche qualcuno su cui contare che ci aiuti ad organizzare il rito funebre.

Dispersione ceneri: cosa dice la legge?

Secondo quanto previsto dalla Legislazione Italiana nella Legge n. 130 del 30 Marzo 2001 "Disposizioni in materia di cremazione e dispersione delle ceneri" pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 91 del 19 aprile 2001, la dispersione delle ceneri dopo la cremazioni non risulta vietata se eseguita a norma.

Autorizzazione cremazione: come si ottiene?

La cremazione è una pratica funeraria mediante la quale il corpo del defunto è ridotto in gas e piccoli resti di ossa che in seguito sono trasformati in cenere. La polvere derivante da questa operazione generalmente è consegnata ai familiari del defunto all’interno di un’urna, che può essere conservata in casa oppure deposta in un cimitero.

Sede: via dei Sabelli 151, 00185 Roma

Telefono: 06 64501016

Cellulare: 338 63 200 91

Mail: info@cattolicasanlorenzo.it

Copyright 2010 - Powered by ElaMedia Group