Search HP

Questa pratica non è un vezzo che si è diffuso solamente negli ultimi anni, ma una pratica che è sempre esistita nella storia dell'uomo, anche se nella nostra cultura è maggiormente diffusa la pratica dell'inumazione della salma. Nell'antichità infatti la visione della Chiesa sulla cremazione non era delle migliori, in quanto era una pratica utilizzata come manifestazione dell'ateismo e di ribellione alla Fede Cattolica.

Negli ultimi decenni la cremazione come pratica funebre è aumentata a dismisura in tutto il mondo ed è diventata la scelta consapevole di centinaia di milioni di persone. Inizialmente la chiesa cattolica romana vietava la cremazione per i propri fedeli. Il divieto alla cremazione è stato abolito nel 1963 da papa Paolo VI a seguito del Concilio Vaticano II. Le altre chiese cristiane invece non vietavano la cremazione.

Nel mondo esistono molti sostenitori della cremazione, talmente convinti della superiorità di questa pratica funeraria da compiere vere e proprie opere di diffusione. Secondo i cremazionisti, questa pratica risparmia al corpo il processo di degenerazione biologica, lento e crudele, ed inoltre evita ai parenti l'immagine triste del corpo degradato.

Scegliere la cremazione è possibile attraverso una delle seguenti vie:

  • attraverso un testamento davanti ad un notaio che testimoni la scelta, oppure redigendo un proprio testamento olografo, che descriva la volontà di essere cremati, con tanto di data e firma. Per essere valida, questa seconda possibilità deve essere pubblicata da un notaio a cura degli eredi.
  • Un’ultima possibilità per scegliere la cremazione, che dà assoluta sicurezza del rispetto delle volontà del soggetto, è quella di iscriversi ad una associazione di cremazione SO.CREM. L’iscrizione stessa è una prova ai sensi di legge della volontà di essere cremati, e non ha bisogno di ulteriori passaggi presso notai.

Altri Articoli

Costi esumazione ordinaria: quali sono?

L'esumazione è il procedimento opposto all'inumazione; si verifica infatti dopo di essa. L'esumazione, che viene effettuata mediante rimozione della salma dal luogo di sepoltura nel quale si era verificata l'inumazione, può inoltre essere di due tipi: ordinaria e straordinaria. Per effettuare qualunque tipo di esumazione è indispensabile contattare l'Ispettorato Cimiteriale di competenza e prendere appuntamento.

Costo loculo Roma: tutti i dettagli

In questa pagina proponiamo dei costi indicativi per l'acquisto di un Loculo. Nel dettaglio i prezzi pubblicati dall'agenzia funebre Cattolica San Lorenzo (comprensivi di diritti comunali e marca da bollo).

Certificato di morte: come procedere?

Funerale e sepoltura dopo la stipula del certificato di morte

Quando muore un individuo, è necessario attestare le cause del decesso, nonché ora, luogo e tutti i dati necessari a identificare la salma. È infatti obbligatorio redigere un certificato di morte apposito, per ufficializzare il decesso del soggetto. Il certificato di morte va stilato da un familiare del defunto, da un suo convivente o da un eventuale delegato (ad esempio l'agenzia funebre).

La bara in legno: il simbolo del funerale

Da sempre la bara in legno costituisce il vero e unico simbolo del funerale. Gli anni hanno visto un'evoluzione qualitativa del sarcofago notevole ed oggi le casse sono oggetti che dimostrano la maestria degli artigiani.

Trasferimento salma: come avviene?

Quando si verifica la morte di una persona cara, dopo la cerimonia funebre o dopo il decesso stesso, è necessario il trasferimento della salma dal luogo in cui è stato ritrovato il corpo, dalla camera ardente o dalla chiesa, verso altre destinazioni.

Sede: via dei Sabelli 151, 00185 Roma

Telefono: 06 64501016

Cellulare: 338 63 200 91

Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Copyright 2010 - Powered by ElaMedia Group