Search HP

 

Questa pratica non è un vezzo che si è diffuso solamente negli ultimi anni, ma una pratica che è sempre esistita nella storia dell'uomo, anche se nella nostra cultura è maggiormente diffusa la pratica dell'inumazione della salma.

Negli ultimi decenni la cremazione come pratica funebre è aumentata a dismisura in tutto il mondo ed è diventata la scelta consapevole di centinaia di milioni di persone. Inizialmente la chiesa cattolica romana vietava la cremazione per i propri fedeli. Il divieto alla cremazione è stato abolito nel 1963 da papa Paolo VI a seguito del Concilio Vaticano II. Le altre chiese cristiane invece non vietavano la cremazione.

Nel mondo esistono molti sostenitori della cremazione, talmente convinti della superiorità di questa pratica funeraria da compiere vere e proprie opere di diffusione. Secondo i cremazionisti, questa pratica risparmia al corpo il processo di degenerazione biologica, lento e crudele, ed inoltre evita ai parenti l'immagine triste del corpo degradato.

Scegliere la cremazione è possibile attraverso una delle seguenti vie:

  • attraverso un testamento davanti ad un notaio che testimoni la scelta, oppure redigendo un proprio testamento olografo, che descriva la volontà di essere cremati, con tanto di data e firma. Per essere valida, questa seconda possibilità deve essere pubblicata da un notaio a cura degli eredi.
  • Un’ultima possibilità per scegliere la cremazione, che dà assoluta sicurezza del rispetto delle volontà del soggetto, è quella di iscriversi ad una associazione di cremazione SO.CREM. L’iscrizione stessa è una prova ai sensi di legge della volontà di essere cremati, e non ha bisogno di ulteriori passaggi presso notai.

Altri Articoli

Onoranze funebri: di cosa si occupano?

Quando muore un parente o un amico, per chi rimane in vita è molto dura; la morte di una persona cara è infatti uno dei momenti più difficili per un individuo, soprattutto perché, oltre alla sofferenza, si dovrà provvedere a organizzare i funerali per dare l'estremo saluto al defunto.

Medico necroscopo: quali sono le sue funzioni?

La medicina necroscopica si fonda su due norme fondamentali, ovvero il DPR 285-90 che è il regolamento di polizia mortuaria, ed il R.D. 9-7-1939 nell'ordinamento civile, ed il DPR 3-11-2000 n. 396.

Funerale: scoprite le varie tipologie

Il funerale è un rito, che può avvenire in forma civile o religiosa, che accompagna e celebra la dipartita di una persona.

Omelie per funerali: vediamo come ricordare il defunto

Tradizionalmente le omelie nei funerali costituiscono uno dei momenti più commoventi di tutta la cerimonia: tramite le parole del prete – oppure del fratello, della moglie o del genitore – vengono ricordate le qualità del defunto e si prega affinché la sua anima trovi, infine, le pace.

Tasse estumulazione salma: fuori comune

L'estumulazione è l'estrazione del feretro dalla nicchia dove lo stesso era stato in precedenza tumulato; è insomma l'opposto della tumulazione. Con l'estumulazione vengono dunque dunque riaperti i loculi e le cappelle contenenti le ossa del defunto, per posizionarle in apposite cassette ossarie.

Sede: via dei Sabelli 151, 00185 Roma

Telefono: 06 64501016

Cellulare: 338 63 200 91

Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Copyright 2010 - Powered by ElaMedia Group