Search HP

E' importante sapere che è considerato errato parlare di morte respiratoria, cardiaca o cerebrale ma è più corretto esprimersi a riguardo utilizzando i termini di criteri respiratori, cardiologici e neurologici. Secondo la legge 578/93 del 29 dicembre del 1993, che contiene le Norme per l'accertamento e la certificazione di morte, per poter effettuare una diagnosi di morte su un corpo, è necessario controllare la cessazione di tutte le funzioni dell'encefalo.

La morte di un corpo ha quindi inizio quando si verificano le seguenti condizioni:

  • L'attività elettrica corticale è assente, la misurazione di quest'ultima va controllata ogni trenta minuti per tre volte.
  • Bisogna effettuare una prova di apnea, nella quale la misurazione del ph sanguigno deve essere minore di 7,4 e la pressione parziale di anidride carbonica maggiore di 60 mmHg.
  • I riflessi dei nervi cranici devono essere assenti.

E' importante sottolineare che la morte è una diagnosi, che deve essere effettuata da un medico legale. Il medico legale ha il compito di stabilire le cause della morte, autorizzare un'eventuale autopsia, autorizzare se richiesto dai parenti, il prelievo degli organi ed infine autorizzare la sepoltura.

Altri Articoli

Cosa fare dopo il decesso: scoprite quali sono le pratiche burocratiche

Uno dei momenti più drammatici della vita è quello sicuramente di affrontare il decesso di una persona cara, ovvero di uno dei nostri parenti più prossimi all'interno della cerchia familiare.

Casa funeraria: di cosa si tratta?

Quando si verifica il triste evento legato alla morte di una persona cara, oltre all'organizzazione del rito funebre, amici e parenti desiderano rivolgere un estremo saluto alla salma del defunto. A tale scopo, oltre al canonico allestimento di una camera ardente nella propria abitazione o all'interno di sterili strutture sanitarie, è nata la casa funeraria.

Sepoltura

La sepoltura è una operazione che prevede l'inumazione del cadavere a seguito di un rito funebre operato dalla comunità di appartenenza del defunto.

Monumentini: cosa sono?

Quando si verifica uno spiacevole e triste evento come quello del decesso di una persona cara, sono molte le cose da fare per la preparazione del funerale. Oltre alla destinazione della salma, la vestizione e alle eventuali pratiche estetiche praticate sulla stessa, sono inoltre necessari altri accessori utili alla conservazione del defunto.

Cimiteri capitolini: chi ha diritto alla sepoluta?

San Vittorino uno dei cimiteri capitolini

Gli 11 cimiteri capitolini presenti nel comune di Roma sono:

Sede: via dei Sabelli 151, 00185 Roma

Telefono: 06 64501016

Cellulare: 338 63 200 91

Mail: info@cattolicasanlorenzo.it

Copyright 2010 - Powered by ElaMedia Group