Search HP

 

L'urna in cui raccogliere le ceneri, fatta di materiale resistente, viene chiusa e sigillata. Su di essa vengono registrati i dati del defunto: il nome, il cognome, l'anno di nascita e morte.

A questo punto l'affidamento delle ceneri avviene secondo quanto espresso dalla volontà del defunto, resa per iscritto presso un notaio, oppure secondo la volontà del coniuge.

In assenza di coniuge, l'urna è affidata ai parenti più prossimi secondo quanto stabilito dal codice civile nei seguenti punti:

Art. 74 "Parentela"
La parentela è il vincolo tra le persone che discendono da uno stesso stipite.

Art. 75 "Linee della parentela"
Sono parenti in linea retta le persone di cui l'una discende dall'altra; in linea collaterale quelle che, pur avendo uno stipite comune, non discendono l'una dall'altra.

Art. 76 "Computo dei gradi"
Nella linea retta si computano altrettanti gradi quante sono le generazioni, escluso lo stipite. Nella linea collaterale i gradi si computano dalle generazioni, salendo da uno dei parenti fino allo stipite comune e da questo discendono all'altro parente, sempre restando escluso lo stipite.

Art. 77 "Limite della parentela"
La legge non riconosce il vincolo di parentela oltre il sesto grado, salvo che per alcuni effetti specialmente determinati.
Se vi sono più parenti di pari grado, allora l'affido è regolato da quanto stabilito dalla maggioranza assoluta dei parenti.

Se invece esiste disaccordo in merito all'affidamento delle ceneri, allora l'urna cineraria verrà temporaneamente tumulata nel Cimitero.
Se l'affidatario di diritto delle ceneri non vuole questo onere, può recedere conferendo tale diritto al cinerario comune, oppure farle tumulare nel Cimitero.

Sono previsti controlli da parte del comune per verificare che le ceneri affidate vengano conservate secondo quanto stabilito dalla legge, in quanto costituisce reato la dispersione non autorizzata delle ceneri.

Altri Articoli

Cimitero Cani: tutto quello che c'è da sapere

Gli animali hanno un ruolo sempre più importante nella vita di tutti noi, sono ottimi e fedeli amici e spesso fanno compagnia alle persone sole. Tutti i bambini sognano di poter ospitare un animale nella propria casa, magari un simpatico cagnolino da portare a passeggio nel parco e con il quale giocare.

Telegramma condoglianze: scoprite come inviarlo

Quando si verifica il triste evento legato alla morte di una persona cara e non si potrà assistere al suo funerale per problemi personali, logistici o di natura lavorativa, è indicato inviare un telegramma di condoglianze alla famiglia del defunto.

Trasporto funebre: in cosa consiste?

Il trasporto funebre consiste nel trasferimento della salma del defunto dal luogo di decesso, o dal luogo del suo ritrovamento, fino ad uno dei luoghi adibiti alla conservazione, che possono essere: l'obitorio, il deposito di osservazione, un cimitero, le sale anatomiche.

Cremazione in Italia: approfondimenti

Il primo processo di cremazione in Italia nasce nel 1876, anno in cui fu costruito il primo forno crematorio a Milano. Da lì lo spunto per Paolo Gorini, assistente alla prima cremazione, di creare un impianto di cremazione più semplice ed economico e che fu diffuso anche in Giappone e in Inghilterra.

Estumulazione

L'estumulazione rappresenta il procedimento opposto alla tumulazione; essa infatti consiste nell'estrarre la salma dal loculo nel quale era avvenuto il precedente processo di tumulazione. L'estumulazione è dunque l'apertura di tumuli, loculi, cappelle ecc. contenenti ossa che poi andranno raccolte nelle cassette ossari.

Sede: via dei Sabelli 151, 00185 Roma

Telefono: 06 64501016

Cellulare: 338 63 200 91

Mail: info@cattolicasanlorenzo.it

Copyright 2010 - Powered by ElaMedia Group