Search HP

lapide funeraria Uno dei modi per ricordare il proprio caro defunto, e sicuramente quello più gettonato e convenzionale, è quello di posizionare nel luogo della sepoltura una lapide tombaria dove viene ascritto il nome della salma, la sua data di nascita e morte, una foto ed eventualmente un simbolo o una frase che lo ricordi. La lapide, solitamente si presenta sotto forma di una lastra di marmo o pietra, posizionata sul sepolcro o sulla tomba vera e propria, dove è presente un'iscrizione funeraria. La lapide, quindi non è solamente una forma di marmo ma rappresenta a pieno le memorie della persona defunta.

La funzione dell’epigrafe sulla lapide

Sulla lapide viene spesso inserita l'epigrafe, frase in grado di esprimere il senso di cordoglio e tristezza per la perdita della persona venuta a mancare L’epigrafe rappresenta il “cuore” della lapide, infatti generalmente contiene un pensiero espresso dalla famiglia del defunto, delle parole che possano ricordare qualcosa di lui o lei e che possano commemorarlo al meglio. La lapide, accompagnata dall’epigrafe, rappresenta dunque una sorta di personalizzazione del rito funebre stesso, perché proprio su di essa sarà possibile inserire una frase che ricordi in modo decisivo e che tenga viva nel cuore la memoria dell'individuo ormai morto.

Chi si occupa della lapide

Le lapidi, generalmente, vengono realizzate direttamente dall'impresa funebre che si occuperà anche del funerale; solitamente l'agenzia di pompe funebri dispone di diversi tipi di lapidi dai colori che variano anche in base al tipo di marmo o pietra utilizzata per costruirle. Quindi, a meno che non si voglia una lapide particolarmente personalizzata, presso un marmista, si potrà scegliere durante l’organizzazione del funerale, quella più adatta alle esigenze dei familiari e del defunto presso l’agenzia funebre a cui ci si è rivolti

Spetterà alla famiglia e agli amici del defunto che si dedicheranno a ciò che concerne il funerale, la scelta della lapide giusta. Infatti, oltre che i gusti personali di parenti e amici, è usanza che la lapide rispecchi e si intoni con l’arredamento della chiesa o della cappella in cui avviene il funerale. Per fare in modo che questo avvenga è necessaria una giusta scelta del materiale e del colore ma anche della forma che può essere in ogni momento modificata da chi di competenza.

 

Altri Articoli

Arte funeraria: scopri cos'è

La morte di una persona cara resta sempre l'evento più triste per quelli, amici e parenti, che rimangono in vita. Per coloro che intendono organizzare un funerale particolare, artistico e personalizzato e ricordare così al meglio il defunto, è possibile affidarsi all'arte funeraria.

Estumulazione

L'estumulazione rappresenta il procedimento opposto alla tumulazione; essa infatti consiste nell'estrarre la salma dal loculo nel quale era avvenuto il precedente processo di tumulazione. L'estumulazione è dunque l'apertura di tumuli, loculi, cappelle ecc. contenenti ossa che poi andranno raccolte nelle cassette ossari.

Frasi lapidi: scoprite cosa scrivere

La perdita di una persona cara è un momento molto duro da superare e che lascia nel cuore di chi la subisce un vuoto incolmabile. Quando purtroppo accade un evento luttuoso, sono molti i preparativi da fare per organizzare il funerale, spesso le persone si rivolgono alle agenzie di onoranze funebri, che mettono al servizio dei loro clienti professionalità, sensibilità e gentilezza.

Certificato di morte: come procedere?

Funerale e sepoltura dopo la stipula del certificato di morte

Quando muore un individuo, è necessario attestare le cause del decesso, nonché ora, luogo e tutti i dati necessari a identificare la salma. È infatti obbligatorio redigere un certificato di morte apposito, per ufficializzare il decesso del soggetto. Il certificato di morte va stilato da un familiare del defunto, da un suo convivente o da un eventuale delegato (ad esempio l'agenzia funebre).

Urna cineraria: tutto sulle varie tipologie

Urna cineraria decorata

Se le ultime volontà del defunto richiedevano come pratica funeraria quella della cremazione, una volta terminata tale pratica sarà necessario conservare le ceneri in un apposito contenitore, denominato appunto urna cineraria.

Sede: via dei Sabelli 151, 00185 Roma

Telefono: 06 64501016

Cellulare: 338 63 200 91

Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Copyright 2010 - Powered by ElaMedia Group