lapide funeraria Uno dei modi per ricordare il proprio caro defunto, e sicuramente quello più gettonato e convenzionale, è quello di posizionare nel luogo della sepoltura una lapide tombaria dove viene ascritto il nome della salma, la sua data di nascita e morte, una foto ed eventualmente un simbolo o una frase che lo ricordi. La lapide, solitamente si presenta sotto forma di una lastra di marmo o pietra, posizionata sul sepolcro o sulla tomba vera e propria, dove è presente un'iscrizione funeraria. La lapide, quindi non è solamente una forma di marmo ma rappresenta a pieno le memorie della persona defunta.

La funzione dell’epigrafe sulla lapide

Sulla lapide viene spesso inserita l'epigrafe, frase in grado di esprimere il senso di cordoglio e tristezza per la perdita della persona venuta a mancare L’epigrafe rappresenta il “cuore” della lapide, infatti generalmente contiene un pensiero espresso dalla famiglia del defunto, delle parole che possano ricordare qualcosa di lui o lei e che possano commemorarlo al meglio. La lapide, accompagnata dall’epigrafe, rappresenta dunque una sorta di personalizzazione del rito funebre stesso, perché proprio su di essa sarà possibile inserire una frase che ricordi in modo decisivo e che tenga viva nel cuore la memoria dell'individuo ormai morto.

Chi si occupa della lapide

Le lapidi, generalmente, vengono realizzate direttamente dall'impresa funebre che si occuperà anche del funerale; solitamente l'agenzia di pompe funebri dispone di diversi tipi di lapidi dai colori che variano anche in base al tipo di marmo o pietra utilizzata per costruirle. Quindi, a meno che non si voglia una lapide particolarmente personalizzata, presso un marmista, si potrà scegliere durante l’organizzazione del funerale, quella più adatta alle esigenze dei familiari e del defunto presso l’agenzia funebre a cui ci si è rivolti

Spetterà alla famiglia e agli amici del defunto che si dedicheranno a ciò che concerne il funerale, la scelta della lapide giusta. Infatti, oltre che i gusti personali di parenti e amici, è usanza che la lapide rispecchi e si intoni con l’arredamento della chiesa o della cappella in cui avviene il funerale. Per fare in modo che questo avvenga è necessaria una giusta scelta del materiale e del colore ma anche della forma che può essere in ogni momento modificata da chi di competenza.