Search HP

 

Grazie alla legge n°130 del 2001 in Italia è possibile disperdere le ceneri del defunto in uno spazio aperto, che non sia però un’area urbana, oppure le ceneri possono essere liberate all’interno di una zona privata.

La cremazione di un corpo può avvenire solo dopo che il Comune di appartenenza del defunto abbia rilasciato un’apposita autorizzazione. La suddetta autorizzazione può essere richiesta dai parenti o da chi si occupa dell’organizzazione della pratica funeraria solo se si verificano due diverse situazioni:

  • La prima è che il defunto abbia dichiarato all’interno di un testamento la volontà di essere cremato,
  • La seconda invece è che il defunto sia iscritto ad un’associazione per la cremazione.

Le società di cremazione si occupano di tutta la parte burocratica e offrono anche assistenza ai parenti.

Come avviene la cremazione

Come abbiamo precedentemente detto l’avvio della pratica di cremazione può avvenire solo dopo aver richiesto e ottenuto dal Comune un’apposita autorizzazione.

La cremazione avviene all’interno di un forno crematorio, che è composto di due parti divise da una griglia. La riduzione del corpo in polvere può avvenire tramite una fiamma diretta oppure grazie al surriscaldamento delle pareti del forno. Le polveri e i frammenti di ossa cadono in un contenitore posto sotto il forno per poi essere raccolte all’interno dell’urna.

Altri Articoli

Affido ceneri dopo la cremazione: come funziona?

Affido delle ceneri

Ogni persona può decidere se dopo la propria morte vuole essere cremato e a chi affidare le proprie ceneri. Una volta cremato le ceneri vengono raccolte in un’urna fatta di materiale resistente che viene chiusa e sigillata. Su di essa vengono registrati i dati del defunto: il nome, il cognome, l'anno di nascita e la data in cui è venuto a mancare.

Trasporto funebre: in cosa consiste?

Il trasporto funebre consiste nel trasferimento della salma del defunto dal luogo di decesso, o dal luogo del suo ritrovamento, fino ad uno dei luoghi adibiti alla conservazione, che possono essere: l'obitorio, il deposito di osservazione, un cimitero, le sale anatomiche.

Il decesso di un pensionato INPS: ecco cosa fare

procedura e documenti da presentare dopo il decesso di un pensionato inps

La morte di un proprio caro è sempre un evento molto doloroso da affrontare. La denuncia del decesso va consegnata presso l’ufficio di Stato Civile del Comune di appartenenza, deve essere presentata entro 24 ore dalla morte. Generalmente le agenzie di pompe funebri si occupano degli amdempimenti di tutte le pratiche burocratiche.

Funerale: scoprite le varie tipologie

Il funerale è un rito, che può avvenire in forma civile o religiosa, che accompagna e celebra la dipartita di una persona.

Carro funebre: caratteristiche e requisiti

Il servizio di trasporto funebre è sempre delegato ed esercitato da imprese funebri che abbiano le autorizzazioni del caso. Le imprese funebri devono infatti possedere la licenza per esercitare tale attività commerciale, oltre alla licenza per l'attività di Agenzia di affari, così come previsto dall'art.115 del T.U. delle leggi di Pubblica Sicurezza approvato con R.D. 18 giugno 1931 n.773.

Sede: via dei Sabelli 151, 00185 Roma

Telefono: 06 64501016

Cellulare: 338 63 200 91

Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Copyright 2010 - Powered by ElaMedia Group