Search HP

 

Grazie alla legge n°130 del 2001 in Italia è possibile disperdere le ceneri del defunto in uno spazio aperto, che non sia però un’area urbana, oppure le ceneri possono essere liberate all’interno di una zona privata.

La cremazione di un corpo può avvenire solo dopo che il Comune di appartenenza del defunto abbia rilasciato un’apposita autorizzazione. La suddetta autorizzazione può essere richiesta dai parenti o da chi si occupa dell’organizzazione della pratica funeraria solo se si verificano due diverse situazioni:

  • La prima è che il defunto abbia dichiarato all’interno di un testamento la volontà di essere cremato,
  • La seconda invece è che il defunto sia iscritto ad un’associazione per la cremazione.

Le società di cremazione si occupano di tutta la parte burocratica e offrono anche assistenza ai parenti.

Come avviene la cremazione

Come abbiamo precedentemente detto l’avvio della pratica di cremazione può avvenire solo dopo aver richiesto e ottenuto dal Comune un’apposita autorizzazione.

La cremazione avviene all’interno di un forno crematorio, che è composto di due parti divise da una griglia. La riduzione del corpo in polvere può avvenire tramite una fiamma diretta oppure grazie al surriscaldamento delle pareti del forno. Le polveri e i frammenti di ossa cadono in un contenitore posto sotto il forno per poi essere raccolte all’interno dell’urna.

Altri Articoli

Lapidi: scopri tutto quello che c'è da sapere

lapide funeraria

Quando si verifica un evento luttuoso all'interno di una famiglia, oltre alla preparazione di tutto il rito funebre, con annessa vestizione, reperibilità cimiteriale, realizzazione del corredo funerario, della cerimonia e della camera ardente, ricerca dell'auto funebre ecc., è anche necessario scegliere una lapide appropriata.

Donare gli organi secondo la Chiesa: scoprite cosa ne pensa

il gesto di donare gli organi

La Chiesa Cattolica è a favore della donazione degli organi, anzi la incoraggia, perche’ considera la donazione un importante atto di altruismo e carita’, nei confronti di chi ha bisogno di aiuto.

Manifesto funebre: in cosa consiste?

La morte di una persona cara è un evento molto triste e difficile da affrontare, soprattutto per la famiglia, il coniuge e gli amici più intimi del defunto.

Tributo RES: scopri di cosa si tratta

Il pagamento del tributo del Comune sui rifiuti e sui servizi, chiamato RES, approvato dal Governo in data 24 ottobre 2011 e diventato obbligatorio dal 2013. Il pagamento del tributo RES avviene in quattro rate trimestrali, nei mesi di gennaio, aprile, luglio e ottobre, gli enti possono però decidere di regolamentare in modo differente la riscossione.

Tipologie cremazione: quali e quante sono?

La cremazione è una pratica funebre nella quale tramite l’utilizzo di un apposito forno crematorio, il corpo del defunto è ridotto in gas e frammenti ossei. Le ceneri sono poi deposte all’interno di un’urna cineraria e consegnate ai parenti del defunto. Esistono diverse tipologie di cremazione, che sono illustrate di seguito.

Sede: via dei Sabelli 151, 00185 Roma

Telefono: 06 64501016

Cellulare: 338 63 200 91

Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Copyright 2010 - Powered by ElaMedia Group