Una delle modalità più indicate per dare l'estremo saluto al proprio cane è quello della cremazione; questo perché tale animale domestico è ritenuto per legge materiale CAT 1; secondo anche il Regolamento C.E. 1774/02 la cremazione del cane, mediante impianti di incenerimento e affini, resta dunque il modo migliore per eliminare le spoglie dell'animale. Le ceneri ottenute dalla cremazione del cane andranno inserite in urne cinerarie apposite, solitamente di legno e sigillate mediante ceralacca.

La cremazione di animali si verifica solitamente inserendone il corpo nell'apposito inceneritore, con una temperatura di circa 1000 gradi. Alla fase di combustione della salma, che varia da una a tre ore a seconda della dimensione del cane, seguirà poi quella di raffreddamento della durata di sei ora.

Per la cremazione del cane è possibile rivolgersi a centri specifici, in grado di trattare le spoglie dell'animale con cura e dedizione, come se si trattasse di una persona e un essere umano, offrendogli così lo stesso servizio.