Search HP

Infatti ci si trova a dover affrontare tutta una serie di conseguenze legate alle pratiche burocratiche, dalla segnalazione del decesso ad altre che andiamo a vedere nel dettaglio. E' bene conoscere tutte le operazioni da fare in caso di decesso, così da evitare conseguenze oltremodo tragiche dagli eventi luttuosi.

Certificazione di decesso

Innanzitutto, se il decesso è avvenuto in casa, è necessario convocare il medico curante perchè vada ad accertare le cause della morte. Il medico dovrà anche compilare il certificato di morte su un apposito modulo di sua competenza. Se invece il decesso avviene in ospedale, oppure in casa di riposo, la certificazione di morte sarà a carico della amministrazione ospedaliera. Bisonga anche tenere conto se il defunto è un pensionato inps. A questo punto entra in gioco la figura del medico Necroscopo, incaricato dalla ASL per certificare ulteriormente il decesso. Il medico necroscopo va convocato dopo 15 ore dal decesso e non oltre 30 ore.

Denuncia

Non oltre le 24 ore dal decesso va denunciato il decesso all'Ufficio dello Stato Civile, dichiarando tutti i dati anagrafici esatti del defunto, presentando anche i certificati precedenti. Se si è trattato di morte violenta o improvvisa in luoghi pubblici, bisogna chiamare il 113 e avvertire le Autorità giudiziarie, così che vengano date le disposizioni di rimozione del corpo. Questa procedura va effettuata anche in caso di morte di persone che vivono in condizione di solitudine e che non sono assistite.

Destinazione della salma

A questo punto, i parenti notificano la destinazione della salma, da scegliersi fra inumazione, tumulazione e cremazione.

Altri Articoli

Tributo RES: scopri di cosa si tratta

Il pagamento del tributo del Comune sui rifiuti e sui servizi, chiamato RES, approvato dal Governo in data 24 ottobre 2011 e diventato obbligatorio dal 2013. Il pagamento del tributo RES avviene in quattro rate trimestrali, nei mesi di gennaio, aprile, luglio e ottobre, gli enti possono però decidere di regolamentare in modo differente la riscossione.

Necrologio: i consigli per scriverlo

Il Necrologio è un elogio funebre dedicato alla persona scomparsa. Essendo un tema molto delicato, è bene non lasciare al caso la composizione di un necrologio, quanto piuttosto dedicare molta attenzione nella sua redazione.

Procedura tumulazione

Fra le pratiche funerarie, la più conosciuta e diffusa nel nostro paese è la cosiddetta tumulazione. In pratica, la tumulazione è l'operazione per cui si va a mettere il feretro in un loculo, per poi chiuderlo attraverso l'utilizzo di mattoni. I loculi sono o messi a disposizione dal Comune in cui si andrà a seppellire il defunto, oppure possono essere privati: la loro costruzione ed il loro utilizzo sono regolati da leggi particolari.

Organizzare funerale ebraico

Nel pensiero ebraico la morte non viene caricata di pensieri negativi: sia che sopraggiunga in tenera che tarda età, fa semplicemente parte della vita e del disegno di Dio e dev'essere, quindi, accettata. Esiste tuttavia un lungo e complesso rituale per la celebrazione del lutto che dura, nella sua interezza, un intero anno. Organizzare un funerale ebraico richiede quindi particolari attenzione.

Cremazione cane: a chi rivolgersi?

Quando si verifica la morte del proprio cane, il padrone rimasto in vita soffre tanto per la perdita, soprattutto ricordando i momenti trascorsi insieme, come le lunghe passeggiate nel parco o tra le vie della città. Il decesso di un cane infatti causa sofferenza e lutto tanto quanto quello di un essere umano.

Sede: via dei Sabelli 151, 00185 Roma

Telefono: 06 64501016

Cellulare: 338 63 200 91

Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Copyright 2010 - Powered by ElaMedia Group