Search HP

 

Grazie alla legge n°130 del 2001 in Italia è possibile disperdere le ceneri del defunto in uno spazio aperto, che non sia però un’area urbana, oppure le ceneri possono essere liberate all’interno di una zona privata.

La cremazione di un corpo può avvenire solo dopo che il Comune di appartenenza del defunto abbia rilasciato un’apposita autorizzazione. La suddetta autorizzazione può essere richiesta dai parenti o da chi si occupa dell’organizzazione della pratica funeraria solo se si verificano due diverse situazioni:

  • La prima è che il defunto abbia dichiarato all’interno di un testamento la volontà di essere cremato,
  • La seconda invece è che il defunto sia iscritto ad un’associazione per la cremazione.

Le società di cremazione si occupano di tutta la parte burocratica e offrono anche assistenza ai parenti.

Come avviene la cremazione

Come abbiamo precedentemente detto l’avvio della pratica di cremazione può avvenire solo dopo aver richiesto e ottenuto dal Comune un’apposita autorizzazione.

La cremazione avviene all’interno di un forno crematorio, che è composto di due parti divise da una griglia. La riduzione del corpo in polvere può avvenire tramite una fiamma diretta oppure grazie al surriscaldamento delle pareti del forno. Le polveri e i frammenti di ossa cadono in un contenitore posto sotto il forno per poi essere raccolte all’interno dell’urna.

Altri Articoli

Camera ardente: scoprite dove viene allestita

Uno dei momenti della vita più difficili da affrontare è sicuramente legato al decesso di una persona cara. In queste situazioni di grande tristezza bisogna anche occuparsi del funerale, di tutte le pratiche burocratiche legate al decesso stesso, della sepoltura, dei manifesti e anche dell'allestimento della camera ardente.

Organizzare un funerale: scoprite come farlo

Organizzare un funerale, soprattutto, per una persona cara è qualcosa di estremamente gravoso e difficile. Fortunatamente, una volta contattata l'impresa di onoranze funebri è questa a farsi carico delle più difficili incombenze.

Urna cineraria fuori cimitero: quando è possibile collocarla

L'urna cineraria serve a contenere le ceneri di un defunto che ha deciso di essere cremato, anziché optare per esumazione, inumazione, tumulazione ecc. L'urna cineraria viene inoltre sigillata, al fine di evitare dispersioni e necessita anche di un cartellino identificativo del defunto stesso, deve dunque avere un cartellino con i dati anagrafici.

La cremazione secondo la Chiesa Cattolica: approfondimento

La Chiesa Cattolica non proibisce il rito della cremazione come destinazione della salma del defunto, a patto che tale scelta non derivi da motivazioni contrarie alla dottrina cristiana.

Ricordini funebri: quale forma di ringraziamento e ricordo scegliere?

La perdita di una persona cara o di un familiare è sempre un evento difficile da accettare e così, per mantenerne sempre vivo il ricordo o per lasciare a parenti ed amici che lo desiderano qualcosa che faccia venire loro in mente chi non c’è più, è usanza comune stampare dei ricordini funebri.

Sede: via dei Sabelli 151, 00185 Roma

Telefono: 06 64501016

Cellulare: 338 63 200 91

Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Copyright 2010 - Powered by ElaMedia Group