Per procedere all'inumazione, procedimento identificato spesso con il più comune termine di sepoltura, è necessario pagare una tassa.

Tassa inumazione

La tassa per l'inumazione va versata al Comune poiché quest'ultimo sostiene per il servizio di inumazione dei costi relativi a:

a) Costo del personale addetto al servizio, sia per la parte operativa che amministrativa;

b) Costo della realizzazione della fossa e colmatura della stessa;

c) Apposizione di una croce con nome, cognome e data della morte del defunto.

Nelle città italiane le tariffe applicate per l’inumazione oscillano tra un minimo di Euro 80,00 ad un massimo di Euro 1.491,00, a Roma la tassa per l'inumazione corrisponde ad € 534,09.

Tariffe aggiornate a maggio 2011