Dal 15 aprile 2006 sono iniziate a scadere le concessioni dei loculi cimiteriali. Dopo 30 anni infatti la concessione del loculo scade e può essere rinnovata, entro il termine di 6 mesi dalla scadenza, per altri 30 anni, oppure i resti della salma possono essere raccolti.

Coloro che preferiscono non rinnovare il deposito della salma nel loculo potranno:

  • cremarla e porre le ceneri in un loculo cinerario o in urna cineraria;
  • porre i resti della salma all'interno di un ossario;
  • inumare la salma, se indecomposta, per almeno cinque anni.

Qualora i parenti non esprimano alcuna richiesta, trascorsi due anni, i resti andranno trasferiti nell'ossario comune.

I costi per la raccolta dei resti dei loculi con scadenza 30 anni a Roma sono:

Tassa di verifica (comprensiva di cassetta e levatura lapide) € 241,98

Marca da bollo € 14,62

Pratica cimiteriale € 60,00

Compensi d'uso € 30

Eventuale cremazione per salma non mineralizzata € 732,00

Eventuale pratica di cremazione € 60,00

Se invece si possiede già un eventuale posto in loculo o in una tomba, il costo per la pratica di tumulazione è pari a € 60,00.

Prezzi aggiornati a maggio 2011, su Roma