Search HP

 

Dal 15 aprile 2006 sono iniziate a scadere le concessioni dei loculi cimiteriali. Dopo 30 anni infatti la concessione del loculo scade e può essere rinnovata, entro il termine di 6 mesi dalla scadenza, per altri 30 anni, oppure i resti della salma possono essere raccolti.

Coloro che preferiscono non rinnovare il deposito della salma nel loculo potranno:

  • cremarla e porre le ceneri in un loculo cinerario o in urna cineraria;
  • porre i resti della salma all'interno di un ossario;
  • inumare la salma, se indecomposta, per almeno cinque anni.

Qualora i parenti non esprimano alcuna richiesta, trascorsi due anni, i resti andranno trasferiti nell'ossario comune.

I costi per la raccolta dei resti dei loculi con scadenza 30 anni a Roma sono:

Tassa di verifica (comprensiva di cassetta e levatura lapide) € 241,98

Marca da bollo € 14,62

Pratica cimiteriale € 60,00

Compensi d'uso € 30

Eventuale cremazione per salma non mineralizzata € 732,00

Eventuale pratica di cremazione € 60,00

Se invece si possiede già un eventuale posto in loculo o in una tomba, il costo per la pratica di tumulazione è pari a € 60,00.

Prezzi aggiornati a maggio 2011, su Roma

Altri Articoli

Morte apparente: scoprite cosa avviene

monumento funebre esemplificativo per rappresentare una morte apparente

La morte apparente, nota anche come Sindrome di Lazzaro o cataplessia, è una condizione fisica simile alla morte, nella quale la persona coinvolta perde la coscienza e la sensibilità, il battito cardiaco è assente e i riflessi dei movimenti respiratori non sono presenti. Le cause che possono provocare il fenomeno di morte apparente possono essere sincopi, congelamento, folgorazioni e aritmie cardiache. La morte invece è considerata la cessazione di tutte le proprietà biologiche dell'essere vivente.

Estumulazione comune di Roma

Dopo un po' di tempo dalla morte di un caro, potrebbe verificarsi la necessità di estrarre il feretro del defunto dal loculo nel quale era stato precedentemente inserito. Tale procedimento si chiama estumulazione e rappresenta l'operazione inversa alla tumulazione. L'estumulazione si verifica infatti proprio dopo un precedente processo di tumulazione.

Caratteristiche camera ardente: quali sono?

La perdita di un proprio caro, di un amico e di chiunque occupa una parte del nostro cuore è un momento molto difficile da superare, ed è spesso accompagnato da una sensazione di profonda tristezza. I preparativi di un funerale sono spesso molto complessi ma esistono delle agenzie di onoranze funebri professionali che si occupano di tutta l’organizzazione sia a livello burocratico sia pratico, compreso l’allestimento della camera ardente.

Servizi funebri: quali sono?

Quando muore una persone cara si sente un gran vuoto nel cuore ed è veramente importante avere una spalla su cui piangere, ma anche qualcuno su cui contare che ci aiuti ad organizzare il rito funebre.

Frasi santino: quale scegliere?

Il santino, chiamato anche più comunemente ricordino del defunto, è una foto della persona scomparsa, di ridotte dimensioni, che è plastificata e che nella parte posteriore ha generalmente scritta una frase o un pensiero che serve a ricordare o a descrivere il defunto. Il santino è per alcune persone molto importante, perché sapere di poter guardare in qualsiasi momento la foto che ritrae chi purtroppo ora non c’è più, fa sentire meno la mancanza di quella persona.

Sede: via dei Sabelli 151, 00185 Roma

Telefono: 06 64501016

Cellulare: 338 63 200 91

Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Copyright 2010 - Powered by ElaMedia Group