Search HP

Quando il decesso è avvenuto all'interno di un'abitazione privata, andrà in primis, contattato il medico curante o, in caso egli non fosse disponibile, una guardia medica o un'ambulanza, chiamando il 118.

Loro si occuperanno di constatare il decesso verificatosi all'interno dell'abitazione; il medico si occuperà inoltre della compilazione del certificato ISTAT, dove saranno segnalate le cause della morte. Se il decesso è sorto senza la presenza di un familiare, la morte verrà considerata, secondo la legge, come “decesso per morte violenta o accidentale in luogo pubblico”.

Per il decesso in abitazione è necessario poi rivolgersi a una agenzia di onoranze funebri, che dovrà occuparsi di ulteriori adempimenti quali: il funerale, eventuale puntura di mantenimento; reperibilità del medico necroscopo per ulteriori accertamenti dopo la compilazione del certificato.  I certificati di decesso in abitazione andranno consegnati entro ventiquattro ore all'Ufficiale di Stato Civile della zona di residenza del defunto, al fine di consentire la redazione dell'atto di morte. Nei casi di decesso in abitazione è infine sconsigliata la vestizione della salma, per ragioni sanitarie; sarà dunque opportuno che essa venga fatta da personale specializzato.

Altri Articoli

Frasi condoglianze: cosa scrivere?

Cosa scrivere su un biglietto di condoglianze

Quando si verifica un evento triste e difficile da accettare, come quello della morte di una persona cara, amica o parente, non sempre si riescono a trovare le parole giuste per esprimere il proprio cordoglio.

Dispersione ceneri in mare: è possibile?

La cremazione è quel processo che trasforma il corpo del defunto in frammenti ossei e cenere, che sono poi deposti all'interno di un'urna cineraria. L'urna cineraria può essere conservata all'interno di una abitazione, può essere tumulata oppure le ceneri possono essere disperse nei luoghi che prevede il Comune.

Illuminazione votiva: sai come funziona il servizio cimiteriale?

L'illuminazione votiva indica il servizio di illuminazione nei cimiteri, nello specifico identifica la lampada che viene inserita sulle sepolture o all'interno delle cappelle private per illuminare il luogo di riposo del caro estinto. L'illuminazione votiva sulle sepolture viene solitamente attivata o disattivata su richiesta dei familiari rimasti in vita e proprietari della struttura nella quale è stata inserita la salma del defunto.

Musica per il funerale: consigli nella scelta

La musica durante il funerale ha lo scopo di accompagnare con il gusto dell'arte il difficile momento della dipartita. Le possibilità sono molte: dai classici cori religiosi a qualcosa di più moderno ma sempre adatto.

Tipologie cremazione: quali e quante sono?

La cremazione è una pratica funebre nella quale tramite l’utilizzo di un apposito forno crematorio, il corpo del defunto è ridotto in gas e frammenti ossei. Le ceneri sono poi deposte all’interno di un’urna cineraria e consegnate ai parenti del defunto. Esistono diverse tipologie di cremazione, che sono illustrate di seguito.

Sede: via dei Sabelli 151, 00185 Roma

Telefono: 06 64501016

Cellulare: 338 63 200 91

Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Copyright 2010 - Powered by ElaMedia Group

Template by JoomlaShine