Search HP

La camera ardente è un locale, che generalmente si trova all’interno dell’abitazione del defunto, o di un suo parente più prossimo, dove è esposta la salma. Il nome camera ardente è legato al fatto che all’interno di questa sala sono messe delle fiaccole, che simboleggiano il fuoco che arde.

La camera ardente permette di poter salutare a tutti coloro che lo desiderano, per l’ultima volta il defunto, prima dell’inizio del rito funebre e della sepoltura. Generalmente l'arredo funebre è costituito da un paravento di tessuto, che serve a coprire le pareti della stanza e l’arredamento in essa contenuto. Nella camera ardente è presente un catafalco o cavalletto, sul quale sarà poggiata la bara contenente la salma del defunto, dei fiori, un tappeto e delle luci, che simboleggiano come è stato in precedenza detto il fuoco che arde.

Grazie all’entrata in vigore di nuove normative, è possibile trasportare in una cassa aperta le salme di persone che sono morte al di fuori della regione di residenza, questo permette, nel caso in cui si viva la scomparsa di un proprio caro, di allestire una camera ardente all’interno della propria abitazione.

Altri Articoli

Epigrafi: cosa sono?

Epigrafe funebre

Quando si verifica un evento luttuoso all'interno di una famiglia, oltre alla preparazione di tutto il rito funebre, con annessa vestizione, reperibilità cimiteriale e della lapide, è necessario preparare un'epigrafe che esprima anche il senso di cordoglio nei confronti della persona che è venuta a mancare.

La cremazione: scopri in cosa consiste

scegliere la cremazione come rituale funerario

Come è ben noto, la cremazione è una pratica per cui si riduce il corpo del defunto in gas e frammenti ossei, attraverso la sua combustione per mezzo del fuoco. Successivamente, questi resti vengono polverizzati in quanto estremamente friabili, per cui è erroneo credere che quello che otteniamo dalla combustione sia direttamente cenere vera e propria.

Affido ceneri dopo la cremazione: come funziona?

Affido delle ceneri

Ogni persona può decidere se dopo la propria morte vuole essere cremato e a chi affidare le proprie ceneri. Una volta cremato le ceneri vengono raccolte in un’urna fatta di materiale resistente che viene chiusa e sigillata. Su di essa vengono registrati i dati del defunto: il nome, il cognome, l'anno di nascita e la data in cui è venuto a mancare.

Finanziamenti funerali a Roma: perchè sceglierli?

La scomparsa di una persona cara è un momento doloroso da affrontare e ancora più doloroso è dover pensare a tutta una serie di questioni burocratiche, in primis l’organizzazione del funerale che, in un momento di crisi quale quello attuale, rappresenta per molte persone una spesa difficile da sostenere. E’ per questo che diverse agenzie di pompe funebri stanno proponendo ai propri clienti forme di finanziamenti per i funerali a Roma, soprattutto per coloro che non riescono ad affrontare tale spesa in un’unica soluzione di pagamento.

La cremazione secondo la Chiesa Cattolica: approfondimento

immagine di un'urna cineraria utilizzata per la cremazione

La Chiesa Cattolica non proibisce il rito della cremazione come destinazione della salma del defunto, a patto che tale scelta non derivi da motivazioni contrarie alla dottrina cristiana.

Sede: via dei Sabelli 151, 00185 Roma

Telefono: 06 64501016

Cellulare: 338 63 200 91

Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Copyright 2010 - Powered by ElaMedia Group