Search HP

 

Che si opti per la cremazione (riduzione del corpo in cenere), la tumulazione (con sepoltura all'interno di un loculo o di una tomba privata), oppure per l'inumazione (salma sepolta direttamente sotto terra, in zone appositamente dedicate alla sepoltura stessa), è comunque importante fissare la destinazione della tomba nella quale si preferirà custodire il defunto. La tomba, infatti, non è altro che il luogo all'interno del quale saranno conservate le spoglie della persona cara venuta a mancare.

 

La tomba ha da sempre rivestito un ruolo importantissimo per ogni cultura del mondo, occidentale e orientale; basti pensare ai mausolei e, andando ancora più indietro nel tempo, alle piramidi egizie e alle ipogee etrusche. La tomba si trova nelle necropoli o nei cimiteri e può essere collocata sotto terra, oppure al di sopra del terreno, come nei casi dei mausolei o delle piramidi. Secondo alcune credenze, all'interno della tomba, si inseriscono oggetti personali del deceduto per assicurargli una buona vita nell'aldilà.

 

Per la religione cristiana, ad esempio, le tombe rappresentano un momento di sosta e di passaggio, in attesa della resurrezione e della vita eterna. Il rito funebre prevede dunque l'inserimento della salma all'interno delle tombe; dopo la preparazione del corpo stesso, infatti, si può decidere se metterlo all'interno di una bara, di un'urna funeraria oppure all'interno di un contenitore apposito, se si tratta di cremazione.

 

Altri Articoli

Omelie per funerali: vediamo come ricordare il defunto

Tradizionalmente le omelie nei funerali costituiscono uno dei momenti più commoventi di tutta la cerimonia: tramite le parole del prete – oppure del fratello, della moglie o del genitore – vengono ricordate le qualità del defunto e si prega affinché la sua anima trovi, infine, le pace.

Sepoltura: inumazione

L'inumazione è la pratica funeraria più diffusa nel nostro paese. Si tratta semplicemente della sepoltura del defunto in una bara di legno, che viene collocata nella terra alla profondità di circa 2 metri. L'inumazione si effettua in aree predisposte, e non può essere, a norma di legge, effettuata in aree non consentite.

Scadenza loculi trentennali: cosa occorre sapere

Dopo trent'anni dalla sepoltura della salma, scade la concessione dei loculi cimiteriali in un determinato luogo; ciò è previsto dalla delibera del Consiglio Comunale 1032 del 2 marzo 1976 e dall'art. 37 del Regolamento comunale di Polizia Cimiteriale (delibera n. 3516 del 30 ottobre 1979).

Trasporti funebri internazionali: scopri tutto su questo servizio

La perdita di un proprio caro è un evento molto difficile da superare e spesso ci si sente molto tristi e incapaci di reagire e attivarsi nell’organizzazione del rito funebre e di tutte le pratiche burocratiche.

La cremazione secondo la Chiesa Cattolica: approfondimento

La Chiesa Cattolica non proibisce il rito della cremazione come destinazione della salma del defunto, a patto che tale scelta non derivi da motivazioni contrarie alla dottrina cristiana.

Sede: via dei Sabelli 151, 00185 Roma

Telefono: 06 64501016

Cellulare: 338 63 200 91

Mail: info@cattolicasanlorenzo.it

Copyright 2010 - Powered by ElaMedia Group