Search HP

Fra le principali pratiche di sepoltura rientrano il seppellimento, la tumulazione e la cremazione. In passato, la sepoltura poteva avvenire anche in altre modalità come l'immersione, la mummificazione, l'abbandono o la sopraelevazione.

Sepoltura in Italia

Allo stato attuale delle cose, le uniche forme di sepoltura previste dalla legislazione in Italia sono la tumulazione, l'inumazione e dal 2001 la cremazione. La scelta del tipo di sepoltura è nella maggior parte dei casi espressa dal defunto prima di morire, e va comunque rispettata da chi organizza e partecipa alle esequie.

La sepoltura dei defunti avviene nel cimitero oppure in nei pressi dei locali adibiti alla cremazione. Nelle città la sepoltura viene preceduta esclusivamente dal rito funebre civile o religioso, mentre nei paesi di piccole dimensioni è ancora diffusa la pratica di precedere la sepoltura da una processione a piedi che va dalla chiesa dove si è svolto il rito fino al cimitero. Durante il tragitto, le persone seguono il carro funebre in atteggiamento di preghiera. Prima della sepoltura, la salma viene collocata in una stanza per l'estremo saluto.

La sepoltura per inumazione può essere effettuata mettendo la bara nella terra, oppure in apposite cappelle di famiglia o tombe, secondo le normative igieniche e legali regolamentate dalla Polizia Mortuaria del luogo di sepoltura.

Altri Articoli

Servizi cimiteriali a Roma: quali sono?

I Cimiteri Capitolini offrono una serie di servizi cimiteriali utili a sostenere chi ha perso un proprio caro.

Costi della cremazione: quali sono?

Nei casi di morte di una persona cara, una pratica oggigiorno molto usata e alternativa ai metodi canonici di esumazione, tumulazione e inumazione, è quella della Cremazione. Questa pratica funebre prevede la riduzione del corpo del defunto in gas e frammenti ossei, mediante combustione; le ceneri poi andranno custodite all'interno di un'urna apposita e successivamente sepolte o sparse da qualche parte secondo le scelte pregresse del defunto stesso o dei familiari rimasti in vita.

Raccolta resti mortali alla scadenza loculo: cosa fare?

Raccolta resti mortali alla scadenza trentennale

Urna cineraria fuori cimitero: quando è possibile collocarla

L'urna cineraria serve a contenere le ceneri di un defunto che ha deciso di essere cremato, anziché optare per esumazione, inumazione, tumulazione ecc. L'urna cineraria viene inoltre sigillata, al fine di evitare dispersioni e necessita anche di un cartellino identificativo del defunto stesso, deve dunque avere un cartellino con i dati anagrafici.

Decesso in struttura sanitaria: cosa fare?

La morte di una persona cara, può verificarsi anche all'interno di un ospedale. Il decesso in struttura sanitaria avviene ad esempio nei casi in cui il defunto era malato e curato in loco, oppure nei casi di incidenti stradali che richiedo il trasporto all'interno della struttura sanitaria stessa.

Sede: via dei Sabelli 151, 00185 Roma

Telefono: 06 64501016

Cellulare: 338 63 200 91

Mail: info@cattolicasanlorenzo.it

Copyright 2010 - Powered by ElaMedia Group