Search HP

Ancor prima di procedere con il rito funebre e la successiva sepoltura, è necessario che si avvisi la città e i conoscenti del defunto dell'avvenuto decesso, in modo tale che gli interessati, ancora inconsapevoli dell'accaduto, possano assistere al funerale e dare conforto alla famiglia; i manifesti funebri servono proprio a tale scopo.

Il manifesto funebre è infatti un foglio affisso al muro o in apposite tavole, posizionate nel paese di residenza del defunto, che annuncia il decesso di un individuo, indicandone anche la data e il luogo del funerale e della sepoltura.

Sul manifesto funebre è spesso iscritta una frase, che ha lo scopo di onorare e ricordare il defunto stesso. Le frasi da inserire nel manifesto funebre possono essere scritte personalmente dai cari del defunto; molto spesso però, vista soprattutto la difficoltà del momento luttuoso, vengono preferiti epigrafi tipo trovate on line, oppure si richiedono epitaffi direttamente all'agenzia di pompe funebri, che si occupa anche della stampa e dell'affissione del manifesto stesso.

Spesso vengono affissi anche manifesti funebri che intendono esprimere cordoglio per il decesso del defunto; tali manifesti vengono richiesti infatti da amici o parenti del deceduto in segno di ringraziamento e ricordo. Normalmente i manifesti funebri sono in formato A2 (420x594mm, 4 volte la superficie di un foglio A4, 210x297mm) e, in rari casi, in formato A3 (297x420); per stamparli è necessaria una stampante laser a colori che sia in grado di stampare tale formato.

Altri Articoli

Dediche santini: sai quale scrivere?

Quando viene a mancare una persona cara, è consuetudine richiedere alla agenzia di pompe funebre di far stampare dei santini. Dietro alla foto si appone poi una piccola dedica. Di seguito le dediche santini proposte dall'agenzia funeraria Cattolica San Lorenzo di Roma.

Manifesti di lutto: scopri quali frasi utilizzare

Dopo alcuni anni di inutilizzo, oggi i manifesti di lutto sono di nuovo piuttosto comuni. Tuttavia, scrivere il giusto testo può costituire un'impresa difficile. Ecco qualche consiglio su quali informazioni inserire e sulle frasi da lutto più adeguate.

Dispersione ceneri: cosa dice la legge?

Secondo quanto previsto dalla Legislazione Italiana nella Legge n. 130 del 30 Marzo 2001 "Disposizioni in materia di cremazione e dispersione delle ceneri" pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 91 del 19 aprile 2001, la dispersione delle ceneri dopo la cremazioni non risulta vietata se eseguita a norma.

Funerale a rate a Roma: quali sono i vantaggi?

La crisi economica di questi ultimi anni ha creato numerose difficoltà e i risparmi a lungo termine che le famiglie avevano messo da parte sono stati intaccati per riuscire ad arrivare almeno a fine mese. Ancora più grave è la situazione di chi all’improvviso si è trovato ad affrontare la scomparsa di un familiare, dove al dolore per l’accaduto si aggiunge spesso la preoccupazione di non riuscire a sostenere le spese necessarie per l’organizzazione anche di un funerale semplice e senza pretese.

La cremazione secondo la Chiesa Cattolica: approfondimento

La Chiesa Cattolica non proibisce il rito della cremazione come destinazione della salma del defunto, a patto che tale scelta non derivi da motivazioni contrarie alla dottrina cristiana.

Sede: via dei Sabelli 151, 00185 Roma

Telefono: 06 64501016

Cellulare: 338 63 200 91

Mail: info@cattolicasanlorenzo.it

Copyright 2010 - Powered by ElaMedia Group