Search HP

 

Qualora si dovesse malauguratamente verificarsi il decesso dell'utente intestatario della fornitura , per la prosecuzione del servizio sì dovrà effettuare un cambio di intestazione, o in alternativa, revocare il servizio di illuminazione votiva. L'erogazione di corrente utile all'accensione dell'illuminazione votiva può essere inoltre trasferita da un luogo ad un altro, dopo la traslazione della salma del defunto.

 

L'attivazione del contratto di illuminazione votiva, nonché il suo riallaccio o la modifica dell'intestazione andranno dunque effettuati solo su richiesta dell'interessato, mentre la cessazione dello stesso andrà fatta entro l'anno in corso, per l'anno successivo. Solitamente i servizi legati ai cambi di intestazione e di indirizzo sono gratuiti.

 

L'illuminazione votiva nei cimiteri del Comune di Roma è gestita da ACEA; per ricevere informazioni in merito, è necessario chiamare il numero 800130330. AMA regola invece l'illuminazione votiva del Cimitero Laurentino, ed è possibile contattarla al numero 0671320014. Per ricevere ulteriori notizie inerenti all'illuminazione votiva a Roma, chiamate infine il call center dell' URP dei Cimiteri Capitolini.

Altri Articoli

Carro funebre: caratteristiche e requisiti

Il servizio di trasporto funebre è sempre delegato ed esercitato da imprese funebri che abbiano le autorizzazioni del caso. Le imprese funebri devono infatti possedere la licenza per esercitare tale attività commerciale, oltre alla licenza per l'attività di Agenzia di affari, così come previsto dall'art.115 del T.U. delle leggi di Pubblica Sicurezza approvato con R.D. 18 giugno 1931 n.773.

Morte apparente: scoprite cosa avviene

La morte apparente è una condizione fisica simile alla morte, nella quale la persona coinvolta perde la coscienza e la sensibilità, il battito cardiaco è assente e i riflessi dei movimenti respiratori non sono presenti. Le cause che possono provocare il fenomeno di morte apparente possono essere sincopi, congelamento, folgorazioni e aritmie cardiache. La morte invece è considerata la cessazione di tutte le proprietà biologiche dell'essere vivente.

Decesso in struttura sanitaria: cosa fare?

La morte di una persona cara, può verificarsi anche all'interno di un ospedale. Il decesso in struttura sanitaria avviene ad esempio nei casi in cui il defunto era malato e curato in loco, oppure nei casi di incidenti stradali che richiedo il trasporto all'interno della struttura sanitaria stessa.

Omelie per funerali: vediamo come ricordare il defunto

Tradizionalmente le omelie nei funerali costituiscono uno dei momenti più commoventi di tutta la cerimonia: tramite le parole del prete – oppure del fratello, della moglie o del genitore – vengono ricordate le qualità del defunto e si prega affinché la sua anima trovi, infine, le pace.

Cimiteri animali: dove seppellire i nostri amici a quattro zampe

Il triste evento legato alla morte di un caro può essere legato non solo alla perdita di esseri umani, ma anche degli animali. Per coloro hanno condiviso tanti momenti felici assieme al proprio animale, dandogli da mangiare, giocando assieme a lui e portandolo a passeggio nel parco o in giro per la città, il loro decesso può risultare difficile tanto quanto quello di una persona.

Sede: via dei Sabelli 151, 00185 Roma

Telefono: 06 64501016

Cellulare: 338 63 200 91

Mail: info@cattolicasanlorenzo.it

Copyright 2010 - Powered by ElaMedia Group